Politica

Il misterioso incontro a Firenze dei Grillini Anonimi di Barillari

barillari m5s addio - 5

Ieri a Firenze si è tenuto un incontro tra i grillini che sono contrari al governo con il Partito Democratico, organizzato dal consigliere regionale del Lazio Davide Barillari. E la trasparenza – sempre faro dell’azione politica del MoVimento 5 Stelle – finisce qui, nel senso che non si conoscono i nomi e il numero dei partecipanti e nulla si sa di quanto si è discusso.

Il misterioso incontro a Firenze dei Grillini Anonimi di Barillari

Barillari, che aveva promesso le dimissioni da consigliere regionale nel Lazio in caso di vittoria dell’accordo con il PD su Rousseau ma subito dopo il voto si è rimangiato tutto tenendosi la poltrona, nel frattempo è stato insultato dai suoi per aver attaccato la capogruppo Roberta Lombardi accusandola di assenze strategiche.  Nella giornata di ieri è stato rilasciato un comunicato sull’incontro, tenutosi in un hotel del capoluogo della Toscana: «A 10 anni dalla Carta di Firenze — si legge in una nota — si è riunita un’assemblea di attivisti e portavoce del M5S provenienti da tutta Italia. Il dibattito e i lavori sono indirizzati alla formulazione di una proposta per una nuova Carta di Firenze». Facendo riferimento al documento firmato l’8 marzo del 2009 contenente 12 punti che rappresentavano altrettante priorità per i “Comuni a 5 stelle”, secondo la definizione usata allora, su cui dovevano basarsi le liste civiche per i candidati sindaci.

davide barillari

Ma alla fine in serata della nuova Carta di Firenze non se ne è fatto di niente per mancanza di tempo. Ma è uscito un altro nome dei partecipanti: «Mi stupisce — dice a Repubblica Firenze il capogruppo M5S in Toscana Giacomo Giannarelli — di come un consigliere comunale del nord (Marco Cardillo, consigliere comunale a Cornaredo in provincia di Milano, ndr) e uno regionale del Lazio (Davide Barillari, ndr) siano impegnati a dissentire anziché nel miglioramento della qualità della vita dei loro territori di riferimento. Noi siamo impegnati al 100% per il bene dei toscani». “Il documento, espressione della somma di questo impegno, sarà pubblicato a breve e reso disponibile agli attivisti per la sua sottoscrizione”, riferisce il collettivo 5 Stelle, che si firma ‘Gruppo Carta di Firenze 2019’, nel comunicato finale dell’Assemblea.

Leggi anche: Casaleggio all’ONU, la bufala di Di Maio