Politica

Giulia Grillo e l’obbligo di vaccino solo per il morbillo

giulia grillo prodotti celiaci celiachia 4

La ministra della Salute Giulia Grillo è stata intervistata oggi a L’Aria che tira dopo le voci, che ha tenuto a smentire, sulle sue dimissioni ed è tornata a parlare di vaccini, argomento che rimane sempre d’attualità. “Noi non siamo contro i vaccini” ma per “utilizzare lo strumento dell’obbligo in maniera intelligente, obbligando i cittadini laddove è necessario, sicuramente per il morbillo. A differenza di altre patologie, dove è sufficiente la raccomandazione, come fanno altri Paesi, ad esempio “per l’esavalente”, ha detto la Grillo a La7.

Giulia Grillo e l’obbligo di vaccino solo per il morbillo

“Noi ci siamo opposti al decreto Lorenzin, non perché siamo contro ai vaccini”, come alcuni dei gruppi no vax anch’essi contrari al decreto Lorenzin di cui vengono mostrate le immagini durante la trasmissione, ha spiegato Grillo: “su questo qualcuno ha fatto un po’ di confusione ma – ha ribadito – siamo favorevoli ai vaccini”.

giulia grillo prodotti celiaci celiachia 4

A parere del ministro l’obbligo vaccinale è necessario solo per il morbillo, mentre “per altre patologie è sufficiente la raccomandazione, per esempio per l’esavalente. Su quegli altri vaccini, anche obbligatori prima del decreto Lorenzin ma ‘in forma leggera’ è possibile secondo noi è possibile tornare a un pre-Lorenzin. Mantenendo però alta l’attenzione sul morbillo, che è il vero problema di questo Paese”. Le parole della Grillo non a caso stonano con quanto detto dai grillini in campagna elettorale (ma questa non è una novità).

barillari m5s vaccini obbligatori di maio fattori silvestri - 2

Ma a parere del ministro l’obbligo vaccinale è necessario solo per il morbillo, mentre “per altre patologie è sufficiente la raccomandazione, per esempio per l’esavalente. Su quegli altri vaccini, anche obbligatori prima del decreto Lorenzin ma ‘in forma leggera’ è possibile secondo noi è possibile tornare a un pre-Lorenzin. Mantenendo però alta l’attenzione sul morbillo, che è il vero problema di questo Paese”.

Leggi sull’argomento: La telefonata di Laura Castelli ai carabinieri per il bimbo senza vaccini