FAQ

Cos’è il tumore neuroendocrino del pancreas

Cosa è, quanto è raro e come si cura il il tumore neuroendocrino del pancreas che ha colpito Fedez

tumore neuroendocrino del pancreas fedez

Il tumore neuroendocrino del pancreas rientra tra i tumori neuroendocrini, che sono relativamente rari e rappresentano meno dello 0,5 per cento di tutti i tumori maligni. In Italia si registrano 4-5 nuovi casi ogni 100.000 persone. Il rapper Fedez è stato recentemente operato per questo tipo tumore, e a due giorni dall’intervento ha detto di sentirsi bene.

Cos’è il tumore neuroendocrino del pancreas e quanto è raro

Come spiega l’Airc i tumori neuroendocrini del tratto gastro-entero-pancreatico (GEP) rappresentano oltre il 2 per cento di tutti i tumori del distretto gastrointestinale e il 60-70 per cento dei tumori neuroendocrini. Prendono origine dalle cellule neuroendocrine, che sono presenti in tutto l’organismo e nei diversi organi svolgono funzioni specifiche, come regolare il flusso dell’aria nei polmoni o la velocità di transito del cibo nel tratto gastrointestinale o il rilascio dei succhi digestivi nell’intestino. Possono colpire organi anche molto diversi tra loro come intestino, pancreas, polmoni, tiroide, timo o ghiandole surrenali. Tra le diverse opzioni terapeutiche possibili, la chirurgia è la più utilizzata a scopo potenzialmente curativo: se riesce a rimuovere completamente il tumore, l’intervento permette in molti casi di curare definitivamente i pazienti. Grazie al bisturi è inoltre possibile rimuovere eventuali metastasi.

Quali sono i fattori di rischio

Tra i fattori di rischio più probabili si può ricordare l’età, dal momento che queste neoplasie sono più frequenti nelle persone adulte e anziane. Inoltre gli uomini, rispetto alle donne, sono più a rischio di sviluppare alcuni tumori neuroendocrini come feocromocitoma e tumore a cellule di Merkel. In generale il rischio aumenta anche nel caso di sistema immunitario particolarmente debole (persone sottoposte a trapianto o con sindromi come AIDS) o in persone che presentano nella loro storia familiare alcune malattie ereditarie.

Come si cura il tumore neuroendocrino del pancreas

L’intervento chirurgico è la soluzione più utilizzata a scopo potenzialmente curativo: se riesce a rimuovere completamente il tumore, l’intervento permette in molti casi di curare definitivamente i pazienti. Per alcuni tumori neuroendocrini è possibile utilizzare terapie loco-regionali quali la chemioembolizzazione e l’alcolizzazione (per metastasi localizzate in zone del fegato difficilmente raggiungibili dalla chirurgia) oppure la criochirurgia e la termoablazione ad alta frequenza. La radioterapia mirata, è una metodica sempre più diffusa e si basa sostanzialmente sulla capacità di alcuni tumori neuroendocrini di concentrare al loro interno sostanze radioattive che raggiungono proprio le cellule malate, risparmiando quelle sane. La chemioterapia sistemica (che raggiunge tutto l’organismo e non solo l’organo colpito dal tumore) viene utilizzata in genere come combinazione di diversi farmaci chemioterapici (polichemioterapia).