Politica

A Roma il M5S fa le cose perbene: 7 bandi in 4 anni per il bando rimozioni e ancora niente

enrico stefàno servizio rimozioni roma bando gara ritardo - 3

Sono appena sette i bandi per le rimozioni fatti in quattro anni ormai dal MoVimento 5 Stelle e ancora non si vede la luce.  Dopo 52 giorni dall’apertura delle buste ancora non è stato assegnato il vincitore e le strade della capitale sono, di fatto, senza carro attrezzi. Così il M5S favorisce la sosta selvaggia in città ma non ha alcuna fretta di cambiare la situazione. Spiega oggi Flaminia Savelli su Repubblica Roma:

L’assegnazione prevista dall’ultimo bando — il settimo in 4 anni — è ferma dallo scorso 3 giugno. Con la commissione che si riunirà «in tempi brevi» assicurano dal Campidoglio. Senza però annunciare i termini di scadenza come prevede il nuovo regolamento: «La data di consegna delle offerte del 3 giugno è stata rispettata — sottolineano i tecnici — sui tempi di assegnazione invece non ci sono indicazioni e dunque la commissione per riunirsi e valutare le ditte in gara non hanno tempi da rispettare». […]

Sei mesi dopo l’ultimo stop, gli uffici tecnici e i caschi bianchi si sono quindi riorganizzati e lo scorso aprile è stato pubblicato il nuovo bando con un nuovo regolamento. Una «concessione del servizio» con il calcolo delle rimozioni stimate pari a «32mila e 500 all’anno per un totale di 97mila in tre anni». E un fatturato di previsione di 5,2milioni di euro all’anno per un totale, a fine contratto, di 15,6 milioni di euro. Spetterà poi al concessionario, ogni tre mesi, trasferire una percentuale del fatturato nelle casse del comune. Nel regolamento vengono inoltre richiesti come requisiti «un livello minimo di 24 carriattrezzi nelle ore di punta, 4 depositi e il servizio di custodia».

enrico stefàno servizio rimozioni roma bando gara ritardo - 1

In attesa che la commissione decreti il vincitore, i furbetti della sosta vietata possono dormire sonni tranquilli. Le uniche rimozioni forzate al momento sono quelle previste durante i servizi dalla polizia Municipale nel week end. Quando le zone della movida tra Santa Croce in Gerusalemme, Testaccio e San Lorenzo sono affilatissime e quindi super pattugliate. Interventi spot, un’occasione ghiotta per fare cassa.

Leggi anche: I contatti con Salvini nel telefonino di Savoini