La macchina del funky

Un cardiologo contro Di Maio

antonio falcone cardiologo luigi di maio

Nei giorni scorsi si era parlato di Annalisa Allocca come probabile candidata del Partito Democratico nel collegio dove si presenta il leader del MoVimento 5 Stelle Luigi Di Maio. Alla fine sarà invece Antonio Falcone a sfidare in quel di Acerra Di Maio. Sindaco di San Vitaliano, Falcone rilascia oggi un’intervista alla Stampa in cui rimarca la sua distanza dal candidato premier del M5S:

«Nella mia storia c’è un lungo percorso di studi e di fatica alle spalle. Sono un cardiologo e angiologo, da dicembre presidente dell’associazione
dei medici cattolici, e ora sindaco della mia piccola città. Mi presenterò con un curriculum conquistato sul campo. Non so se dall’altra parte riusciranno a scriverne uno».
Basterà?
«È difficile, è vero. E non sempre si può vincere. Ma in questo territorio siamo nati per affrontare le difficoltà e abbiamo imparato a fare rete. Adesso sento di poter restituire alla mia terra un contributo andando a Roma, dove si può davvero incidere. Per questo sarà fondamentale, da subito, dare un segnale positivo alle nuove generazioni».

rinaldo veri movimento 5 stelle
Rinaldo Veri con Luigi Di Maio

Di Maio ha 31 anni, lei 58. Non crede che una campagna elettorale rivolta ai giovani sia più efficace se portata avanti dal leader M5S?
«La categoria dell’essere giovani è una questione dello spirito, non anagrafica. Mi sembra evidente che si possa essere già vecchi anche a trent’anni».
È stato un suo desiderio candidarsi qui contro il leader M5S e contro il centrodestra, che schiera Vittorio Sgarbi?
«No, me l’ha chiesto il mio partito, il Pd. Mi auguro però che non sarà una campagna “contro”, ma “per” il nostro territorio. Si parlerà alla pancia della gente, certo, ma sono convinto ci siano anche pance sane, con cui discutere di cultura, lavoro, ambiente e futuro».

Leggi sull’argomento: Le supersfide nei collegi uninominali