Opinioni

Antonietta Gatti nella task force contro la polmonite a Brescia

Anche l’Ordine dei Biologi – che questo mese sulla sua rivista ha pubblicato una copertina sul “Glifokiller” – vuole dare una mano a combattere l’epidemia di polmonite in corso nel Bresciano. Lo fa mettendo a disposizione di tutti gli enti locali una squadra di esperti pronta ad fornire consulenze gratuite a chi lo desidera. Per questo motivo il presidente dell’OdB, l’ex senatore Vincenzo D’Anna ha annunciato che l’Ordine «ha ritenuto di costituire una task-force da mettere a disposizione di tutti gli enti locali, dei consorzi idrici e di chiunque altro ritenesse necessario avvalersi della gratuita consulenza dei propri esperti». Vincenzo D’Anna è noto al grande pubblico per aver promosso e organizzato – da presidente dell’Ordine – un convegno sui vaccini al quale erano stati invitati diversi medici e scienziati esponenti del movimento freevax e novax.

ordine biologi polmonite gatti d'anna - 1

Nella task force dell’Ordine dei Biologi faranno parte il prof Antonio Toniolo, microbiologo, professore di Microbiologia Medica dell’Università dell’Insubria a Varese; il professor Marco Guida, igienista, docente di Igiene Generale e Applicata all’Università Federico II di Napoli, e la dott. Antonietta Gatti, ricercatrice, esperta in materia di inquinamento da polveri sottili. Antonietta Gatti è la moglie di Stefano Montanari, il farmacista e conferenziere famoso nel circuito freevax per le sue ricerche e denunce sulla pericolosità dei vaccini. Assieme alla moglie qualche tempo fa aveva pubblicato uno studio secondo il quale all’interno dei vaccini ci sono “pezzi di metalli” che costituiscono un grave rischio per la salute e che possono provocare l’autismo. Lo studio è stato utilizzato come fonte di un esposto del Codacons rigettato dalla Procura di Torino. La notizia dell’impegno della dottoressa Gatti nella squadra speciale dell’Ordine dei Biologi è stata accolta con gioia da coloro che in questi anni hanno sostenuto la battaglia dei Montanari contro la censura degli scienziati asserviti al sistema e che sarcasticamente commentano dicendo che ora all’AST fa comodo contare sulla preparazione della dottoressa, ma quando c’era da parlare di vaccini invece no. La buona notizia è che la consulenza sarà gratuita, non si sa se Stefano Montanari, che sostiene sempre che le consulenze vadano pagate, apprezzi la decisione dell’Ordine.

Leggi sull’argomento: L’orribile piano degli immikrati per sterminare i bresciani con la polmonite