Politica

La linea dura di De Luca sui vaccini in Campania

vincenzo de luca renzi strafottente

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca su Twitter annuncia che nella sua Regione le famiglie che non vaccineranno i figli saranno escluse dalle misure regionali sociali di sostegno. De Luca si dice contrario al rinvio sull’obbligo dei vaccini votato con un emendamento al Milleproroghe da Lega e MoVimento 5 Stelle e annuncia che il governatore “verificherà la possibilità di norme legislative autonome”, come stanno già facendo Lazio, Umbria, Marche, Toscana ed Emilia Romagna. In Australia una legislazione molto punitiva nei confronti degli antivaccinisti prevede il divieto di iscrizione ai centri per l’infanzia in alcuni Stati del paese.

de luca vaccini

La Campania di De Luca, così come il Piemonte di Chiamparino e altre regioni, non era nell’elenco degli enti che hanno deciso di muovere guerra all’emendamento della Lega e del M5S che rinvia al 2019 le sanzioni per chi non vaccina i figli, che secondo alcune ricostruzioni giornalistiche sarebbe nato come iniziativa parlamentare di maggioranza senza l’assenso della ministra della Salute Giulia Grillo, secondo la quale già poteva bastare la circolare emanata dal ministero della Sanità un mese fa. Anche alcuni parlamentari del M5S hanno protestato contro la decisione di votare l’emendamento, disconoscendolo pubblicamente.

 

Leggi sull’argomento: Renzi dice di aver molto da raccontare sui troll russi