Politica

Sondaggi SWG, centrodestra in calo e piacciono le Larghe Intese

sondaggi m5s pd 1

Anche se i numeri dicono che è sempre più lontana, il sondaggio di SWG pubblicato oggi dal Messaggero dice che l’ipotesi di una Grosse Koalition si fa largo nell’opinione pubblica. I contrari si fermano al 37% degli elettori, mentre la maggioranza del Paese si suddivide tra quanti, il 45% (+ 4% rispetto a dicembre 2017), anche turandosi il naso appaiono favorevoli e quanti, il 18%, non hanno ancora assunto una posizione. Tra gli elettori disponibili alle larghe intese ci sono la maggioranza di quelli di Forza Italia (54%) e addirittura l’80% di quelli che votano Partito Democratico: il numero è spiegabile soltanto ipotizzando che questi ultimi abbiano ormai metabolizzato la sconfitta che molto probabilmente arriverà il 4 marzo.  Anche il 34% degli elettori del MoVimento 5 Stelle si dice favorevole a un’ipotesi del genere, ma il sondaggio non sembra aver chiesto quali partiti dovrebbero costituire questa Grande Alleanza e se gli elettori a 5 Stelle pensano che delle Larghe Intese debbano far parte anche i grillini.

sondaggi elezioni 2018 swg
Il sondaggio SWG pubblicato oggi dal Messaggero (2 febbraio 2018)

Per quanto riguarda le percentuali di partiti e coalizioni, il sondaggio SWG registra, a differenza di altri, un calo di quasi un punto e mezzo percentuale del centrodestra, del quale sembrano responsabili i tre maggiori partiti che guidano la coalizione (perde meno di tutti la Lega). In crescita invece lo schieramento di centrosinistra di un punto percentuale, anche se sappiamo che per le caratteristiche del Rosatellum (un terzo maggioritario e due terzi proporzionale) difficilmente questa crescita porterà a una riscossa nei collegi, dove, sia alla Camera che al Senato, il Partito Democratico non se la passa benissimo. Anche il MoVimento 5 Stelle cresce dal 26,7% al 28,4%, mentre Liberi e Uguali è in calo così come Potere al popolo e gli altri partiti in corsa raccolgono le briciole.