Fatti

Salvini torna a minacciare l'uscita dall'Europa

@neXt quotidiano|

salvini riunione ministri interni europa - 4

“O l’Europa cambia o non ha più senso di esistere. Gli inglesi hanno dimostrato che volere è potere. O si sta dentro cambiando le regole oppure come ha detto un pescatore che ho incontrato ‘ragazzi allora facciamo gli inglesi’. O regole cambiano o è inutile stare in una gabbia che ti strangola”: Matteo Salvini cambia di nuovo idea sull’Europa dopo l’intervista di Giancarlo Giorgetti in cui il numero 2 della Lega chiudeva a qualsiasi ipotesi di uscita dall’euro.

Salvini ha cambiato di nuovo idea sull’Europa

Probabilmente a causa di qualche nervosismo di troppo intercettato all’interno e all’esterno, il Salvini che voleva cambiare l’Europa da dentro torna a minacciare l’uscita “come gli inglesi”, anche se  la situazione dell’Italia è molto diversa da quella della Gran Bretagna, che ha sempre mantenuto la sua moneta e quindi aveva meno legami con il Vecchio Continente quando ha deciso per la Brexit.

salvini europa

Salvini paragona cose imparagonabili ma soprattutto continua a mandare messaggi contraddittori sia rispetto alla maggioranza leghista guidata da Giorgetti sia rispetto alla platea di mercato (del voto) degli antieuro, che probabilmente ora sono in confusione dopo le dichiarazioni e le controdichiarazioni di questi giorni (e mesi, e anni). Passando alla campagna di tesseramento 2020 a Milano il Capitano poi ha cambiato di nuovo il tiro: “O l’Europa cambia o muore. E’ quello che dice anche Giorgetti, stiamo lavorando come matti per cambiare alcune regole europee a partire dal prossimo bilancio che tutti riconoscono come dannoso per l’Italia e italiani”. “Se queste regole europee cambiano, bene. Altrimenti – aggiunge- non si può morire soffocati in una gabbia”. E ancora: “Continuiamo a dire testardamente da anni le stesse cose: lavoriamo per cambiare l’Europa da dentro, per cambiare le regole europee sull’immigrazione, le tasse, il commercio e l’agricoltura. O l’Europa cambia o non ha più senso. Gli inglesi hanno fatto la loro scelta, noi stiamo cercando di cambiare le regole, par‪e che ‬nessuno a Bruxelles però voglia cambiarle, poi i popoli scelgono”. Il problema è se “se devi chiedere per la quindicesima volta quello che è il tuo diritto, perché non stiamo chiedendo un privilegio per l’Italia, ma pari dignità. Stiamo lavorando per cambiare le regole da dentro. Se uno ti dice no e ti prende a pernacchie, poi il popolo fa le sue scelte”.

Leggi anche: Come Giorgia Meloni usa gli allievi di polizia contro Matteo Salvini