Politica

Salvini e le telefonate con Renzi

Nei mesi scorsi era emerso che tra Matteo Salvini e Matteo Renzi si era sviluppata una sorta di filo diretto: «Tra i due — spiegava in un articolo del Corriere un ex rappresentante del governo Gentiloni — c’è un feeling inspiegabile. Si vedono, si sentono, si scambiano consigli». Il filo diretto serviva a evitare la saldatura tra quella parte del PD che voleva tornare al governo e il MoVimento 5 Stelle. Oggi Salvini, ospite di una tavola rotonda al Fatto Quotidiano con alcuni giornalisti, conferma la vicenda ma non ne racconta i dettagli:

Scanzi: A maggio Berlusconi ti diceva di andare coi 5 Stelle, ma oggi cosa le dice?
Eh no, ora mi dice di mollare tutto e tornare indietro.

Sommi: Quando lo ha visto l’ultima volta?
Pochi giorni fa, abbiamo parlato delle elezioni in Sardegna. Non è contento di cosa fanno i miei alleati, però io ho preso un impegno e lo mantengo.

Sommi: Ma è vero che nella fase del contratto Renzi era terrorizzato che voi e i 5 Stelle non riusciste a fare il governo?
Ci sentivamo, ma non vi racconto certo cosa mi diceva.

Scanzi: Sperava che sareste andati a sbattere.
Di sicuro non aveva voglia di tornare a votare.

renzi salvini

Leggi sull’argomento: Laura Castelli e l’ecotassa: se non potete comprare Panda 1.2 comprate Panda 1000