Opinioni

Ma il Salvini che vuole sobrietà per il ritorno di Silvia Romano è lo stesso che si travestiva da medico?

“Quando si libera dopo diciotto mesi di prigionia una ragazza di 24 anni è il momento della festa. Poi qualche domanda deve avere una risposta perché il Paese in cui Silvia è stata rapita, ho letto che si è convertita all’Islam, ricordo sotto voce che in quel paese, il Kenya, a proposito di diritti umani, l’Islam è fuori legge ed è punito con la prigione”: anche oggi il leader della Lega Matteo Salvini su RTL 102.5 ha dato spettacolo sulla liberazione di Silvia Romano. “I soldi che sarebbero stati pagati per il riscatto sarebbero stati incassati da questa associazione terroristica Al-Shabaab che con attentati ed autobombe ha ucciso migliaia di persone”. Insomma “io avrei tenuto un atteggiamento da parte delle istituzioni più sobrio, un profilo più basso, penso che un ritorno più riservato avrebbe evitato pubblicità gratuita a questi infami che nel nome della loro religione hanno ammazzato migliaia di persone”.

Ora, a parte che in effetti la sobrietà delle istituzioni prevede che non si metta in burletta l’inno di Mameli con le cubiste proprio davanti al ministro dell’Interno, è giusto anche ricordare che un politico di un certo livello non si permetterebbe mai, ad esempio, di fare gli scherzi al citofono come un bambino di dieci anni.

Mai e poi mai, un politico che abbia la sobrietà come stella polare mai e poi mai spaccerebbe una bambina per un’altra accostandola a un caso di cronaca giudiziaria che coinvolge affidamenti di minori.

salvini lucarelli greta bibbiano pontida -sara de ceglia

Così come un politico che tenga alla sobrietà mai utilizzerebbe sua figlia per fare lotta politica:

Ma soprattutto, va seccamente smentito che un politico si travesta da medico od operatore sanitario durante l’emergenza Coronavirus anche se a volte può capitare per una scelta cromatica magari casuale ma di certo azzeccatissima, visto che a guardarlo così (ovvero al di fuori del contesto dell’intervento in televisione) il Capitano sembrava davvero essere in prima linea a combattere il Coronavirus SARS-COV-2 e COVID-19.

salvini maglioncino celeste mascherina medico

In ogni caso a Salvini andrebbe ricordato che non è vero che l’Islam è vietato in Kenya: i musulmani sono minoranza (l’11% della popolazione) ma ciò che è stato bandito dal governo in Kenya è la costituzione di partiti religiosi, data la presenza di un partito islamico. Buongiornissimo, Matté!

Leggi anche: Il “pancino sospetto” e l’orrido gossip su Silvia Romano incinta