Politica

Come Salvini scappa dalle domande su Savoini (con la complicità dei giornalisti)

salvini report mottola luca sacchi

Ieri Report ha raccontato Come Savoini ha “creato” Salvini e la Lega sovranista in una puntata che rimarrà nella storia anche per il modo in cui il Capitano scappa dalle domande di Giorgio Mottola con la chiara complicità degli altri giornalisti. Abbiamo selezionato un paio di spezzoni del lungo servizio dedicato al Russiagate: nel primo potete ammirare come Mottola chiede a Salvini particolari sulla questione dell’incontro con Savoini e dell’inchiesta: il segretario della Lega prima dice che c’è un’inchiesta e bisogna lavorare i giudici, poi sbotta “sei maleducato… mi hai dato del bugiardo, del corrotto, del reticente…“. In realtà, come dovrebbe essere chiaro anche a un deficiente, Mottola sta facendo soltanto il suo mestiere. Ma la parte più tragica del video è quando Salvini dice a Mottola che deve lasciar fare altre domande ai giornalisti (“Stai disturbando tutti i tuoi colleghi“) e subito un cameriere travestito da giornalista arriva in soccorso di Salvini dicendo “Hai fatto la domanda, ora basta…“,  evidentemente volendo così coprire la difficoltà del Capitano.

Mottola a quel punto risponde come dovrebbe: “Non ha risposto alla domanda! Se fossimo giornalisti tutti quanti faremmo tutti la stessa domanda…“. Questa scena ricorda quella di Valerio Lo Muzio e Salvini al Papeete, quando il Capitano era ancora ministro dell’Interno e svillaneggiò il giornalista di Repubblica che aveva beccato la polizia a far giocare il figlio del segretario della Lega con la moto d’acqua cercando di dargli del pedofilo: anche lì c’era una conferenza stampa  e i giornalisti presenti, quando hanno visto un collega svillaneggiato da un uomo politico in difficoltà ne hanno approfittato per prendere la parola e fare la loro domanda (invece di rifare quella di Lo Muzio fino a far smettere Salvini di fuggire).

Nello spezzone successivo Mottola invece va da Salvini mentre lui si sta scattando selfie e torna a fargli domande: nell’occasione il Capitano gli promette che risponderà alle domande il prima possibile. Inutile dire che alla fine Salvini non risponderà mai alle domande di Report.

Leggi anche: Come Salvini tenta di fregarvi con la zingaraccia