Opinioni

Matteo Salvini e il tweet sul “mojitino” alla figlia Mirta

Matteo Salvini su Twitter (o meglio: il suo social media manager) si è arrabbiato con Laura Cesaretti del Giornale che aveva pubblicato un tweet in cui scriveva: “Le cronache da Milano Marittima sembrano una puntata di Narcos (ci sono anche i dignitosissimi dirigenti del cartello migranti lìb in massa che fanno a botte per una sdraio vicino al boss, che intanto offre “un mojitino” alla figliola ancora alle elementari”).

matteo salvini figlia mirta mojito

Il social media manager di Salvini, che per abitudine cita spesso i suoi figli sui social network per fare propaganda, le ha dato della “miserella”: “E ridaje, pur di attaccarmi non la smettono di tirare in ballo i bambini, stavolta addirittura mia figlia di sei anni, che sicuramente ha più testa di loro. Miserelli”. Solo che – sorpresa! – la Cesaretti in realtà citava un articolo dell’Huffington Post in cui si raccontava proprio l’episodio (ovviamente scherzoso):

Qui, insomma, basta varcare l’ingresso del bagno di Massimo Casanova, europarlamentare e amicissimo del Capitano, sorseggiare qualcosa, e, oplà, ecco Matteo Salvini. Il costume di scena, per far parlare di sé oggi, prevede bermuda, t-shirt nera della curva del Milan e un infradito. Fa la spola fra la piscina del Miami Beach, dove si diverte con la piccola Mirta (“Ti porto un mojitino?”), e la spiaggia, dove non fa in tempo a guardare un sms sull’iphone, che si palesano decine e decine di tifosi come fosse un calciatore, o un tronista di Uomini e Donne. Gode nell’essere il Re dei selfie della stagione estiva 2019. “Io mi farei una foto solo per mandarla a mio padre e farmi cazziare”, si diverte una ragazza che è a Milano Marittima per il weekend.

Leggi anche: Salvini scappa per non rispondere anche a Giorgio Mottola di Report