Politica

«Salvini al Papeete? In Francia ci vuole più contegno per i politici»

Marion Maréchal Le Pen, promessa del Rassemblement National, addossa ai 5 Stelle la caduta del governo ma sul Capitano dice anche che ci vuole più contegno in politica. Perlomeno in Francia

marion maréchal-le pen

Marion Maréchal Le Pen, nipote di Marine e promessa per le elezioni 2022 dal Rassemblement National (anche se lei nega di volersi candidare), ovvero il vecchio FN a cui la leader ha cambiato il nome rinunciando anche ad alcune tematiche come l’uscita dall’euro, in un’intervista a La Stampa oggi parla di Italia e di Matteo Salvini oltre che del Fronte Sovranista Europeo ancora da formare:

Riconoscerà, però, che Salvini ha sbagliato strategia quest’estate…
«Sono i 5 Stelle che l’hanno tradito dopo le elezioni europee. La sua reazione è stata legittima».

Approva anche il Salvini dj al Papeete Beach di Milano Marittima?
«Lui è empatico, vicino alla gente. Ma in Francia il suo stile non funzionerebbe. Da noi il fantasma del generale de Gaulle plana su tutti i politici. Esistono aspettative intellettuali, di contegno».

marion maréchal le pen matteo salvini

E adesso il leader della Lega finirà isolato a destra come Marine Le Pen in Francia…
«Questo paragone non si può fare. La Lega è diventata il grande partito della destr anel vostro Paese e non è il caso dell’Rn. La formazione italiana è radicata localmente, dove è disposta a formare coalizioni con altre forze. Il Rassemblement National no. È una forza politica nazionale innegabile, ma al peggio fa il 15% e al meglio il 30. Così in Francia e senza alleanze non potrà governare».

Leggi anche: Il grande ritorno di Toninelli: «Controllerò De Micheli e Conte»