Politica

Roberta Lombardi e la famiglia che votava Almirante

roberta lombardi almirante

«La mia famiglia è sempre stata storicamente di destra, Almirante è sempre stato un punto di riferimento per i miei»: Roberta Lombardi negli ultimi minuti dell’intervista rilasciata a Giovanni Minoli ha aggiunto un altro tassello alla sua autobiografia pubblica, specificando che anche lei, come Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, viene da una famiglia “nostalgica” e di destra che votava Movimento Sociale Italiano.

Concetto Vecchio ha ricordato oggi su Repubblica che già quando aveva messo piede alla Camera nel 2013, prima capogruppo grillina a Montecitorio, Lombardi aveva fatto rumore la sua uscita sul “fascismo buono”. Ieri è tornata sul Ventennio, smezzando la storia manco fosse un cornetto: «Se penso all’Inps credo sia stata una conquista di civiltà, se penso alle leggi razziali penso a una delle pagine più buie della nostra storia». In realtà, invece, è andata così:

Come si può agevolmente verificare sul sito dell’INPS, la previdenza sociale nasce nel 1898 con la creazione della Cassa Nazionale di previdenza per l’invalidità e la vecchiaia degli operai. Si trattava di un'”assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento dello Stato e dal contributo anch’esso libero degli imprenditori”.

Nel 1919 l’iscrizione alla Cassa diventa obbligatoria e interessa 12 milioni di lavoratori. Vent’anni dopo, il regime promuove varie misure previdenziali, tra cui le assicurazioni contro la disoccupazione, gli assegni familiari e la pensione di reversibilità. La pensione sociale, tuttavia, è istituita solo nel 1969—ossia a 24 anni dalla morte di Mussolini.

Ma il punto non è certo il numero di bufale che Roberta Lombardi riesce a cacciare – come sui vaccini – ma il potenziale elettorale di una dichiarazione del genere. Sergio Pirozzi è infatti indagato per omicidio colposo in relazione al terremoto di Amatrice mentre i suoi voti sono lì a puntellare la leadership di Zingaretti nei sondaggi lasciando indietro proprio Lombardi oltre che Stefano Parisi. Magari Almirante riesce a spostare qualche altro voto nel Lazio.

Leggi sull’argomento: Sondaggi Regione Lazio, Zingaretti in vantaggio