Politica

Risultati elezioni regionali 2020: exit poll

I primi exit poll sui risultati delle elezioni regionali 2020: a sorpresa dopo i primi exit poll che davano testa a testa Fitto e Emiliano le prime proiezioni danno in vantaggio il governatore uscente

risultati elezioni regionali 2020 exit poll puglia 2

I primi exit poll sui risultati delle elezioni regionali 2020 a cura di Swg sulle consultazioni per il rinnovo di sette consigli regionali e della elezione diretta di sei presidente (in Valle d’Aosta il presidente viene eletto dal consiglio regionale) vedono la conferma delle previsioni della vigilia. Verrebbero confermati a furor di popolo i governatori uscenti di Veneto, Luca Zaia, e Campania, Vincenzo De Luca. In Puglia si profila un testa a testa tra Michele Emiliano e Raffaele Fitto. Nel tacco d’Italia sembra non aver avuto presa l’invito al voto disgiunto rivolto all’elettorato Cinque Stelle, dato che la candidata grillina viaggia verso il 15%. Sembra non esserci storia anche in Liguria, dove il centrodestra confermerebbe il governatore uscente Giovanni Toti, che distacca di quindici punti il candidato unico Pd-5S, il giornalista del Fatto Quotidiano Ferruccio Sansa. Centrodestra in vantaggio nelle Marche, mentre in Toscana il candidato Eugenio Giani (centrosinistra) sembra poter fare da diga alla leghista Susanna Ceccardi. Toscana e Puglia erano considerate le regioni più in bilico per il centrosinistra.  In Valle d’Aosta  il primo partito è la Lega (20-24%), seguito dal Progetto Civico Progressista (che comprende anche il Pd) con il 13-17% e dall’Union Valdotaine (11-15%) e dal Centrodestra (FI e Fdi-Meloni 8-10%).

Risultati elezioni regionali 2020: exit poll

In Toscana il candidato del centrosinistra Eugenio Giani  è in vantaggio di tre punti rispetto alla leghista Susanna Ceccardi. La candidata 5 Stelle Irene Galletti è data tra il 4,5 e il 6,5%.

Si profila un testa a testa in Puglia tra il presidente uscente Michele Emiliano e l’eueroparlamentare di Fratelli d’Italia Raffaele Fitto. Ivan Scalfarotto (Italia Viva) si ferma tra l’1 e il 2%, la candidata 5 Stelle Antgnella Laricchia tra l’11 e il 15%.

In Campania il governatore uscente Vincenzo De Luca è dato tra il 54 e il 58%, da solo totalizza più delle preferenze dei competitor di centrodestra Stefano Caldoro (23-27%) e Valeria Ciarambino (M5S) data tra

Nelle Marche  l’esponente di Fratelli d’Italia  Francesco Acquaroli  è dato con una percentuale ttra 47-51%, Maurizio Mangialardi trail 34-38%. Gian Mario Mercorelli di M5s è dato a 7-9%.

Rispettando le previsioni della vigilia, il Veneto conferma la fiducia al governatore uscente, Luca Zaia (Lega) data a una percentuale che supera il 70%. Arturo Lorenzoni (centrosinistra) si ferma  al 16-20%, Enrico Cappelletti (M5S) al 3-5%. A sorpresa dopo i primi exit poll Michele Emiliano in testa con il 46,8% dei voti in Puglia. Secondo la prima proiezione dell’istituto Swg per La7, con una copertura del 3%, il governatore uscente avrebbe quasi il 9% di vantaggio sul candidato del centrodestra Raffaele Fitto, che si fermerebbe al 38%. La candidata dei 5S Antonella Laricchia avrebbe il 10,8%, mentre Ivan Scalfarotto, di Iv, si ferma al 2,3%

risultati elezioni regionali 2020 exit poll puglia 2

Leggi anche: Risultati referendum per il taglio dei parlamentari: exit poll