Fact checking

Renzi si rassegna alla conferma di Visco

ignazio visco bankitalia matteo renzi 1

“Rispetto la filiera istituzionale e il nome che oggi verrà dato avrà tutto il nostro rispetto istituzionale, nel merito però dico che in questi sei anni il sistema di vigilanza non ha funzionato e Bankitalia è stato un punto di debolezza. Chi sbaglia paga e visto che si va a scadenza del governatore… Se Visco viene rinnovato dura 12 anni come nemmeno Obama. Mi auguro almeno che i prossimi sei anni siano migliori”: Matteo Renzi, in collegamento dalla stazione di Ariano Irpino con Radio Capital, si rassegna infine alla conferma di Ignazio Visco come governatore della Banca d’Italia, non rinunciando comunque all’ennesima stoccata (insensata) nei confronti del governatore.

Renzi si rassegna alla conferma di Visco

Per segnalare quella che secondo lui è un’anomalia nel doppio mandato come governatore, Renzi infatti paragona una carica elettiva come quella del presidente degli Stati Uniti con quella del governatore della Banca d’Italia, che invece viene scelto dal presidente della Repubblica di concerto con il presidente del Consiglio. Ieri, in collegamento da Benevento con Porta a Porta, il segretario aveva detto “io non lo condivido ma andiamo avanti lo stesso”, sempre riferendosi alla conferma di Visco.
ignazio visco bankitalia matteo renzi 1
Il Consiglio superiore di Bankitalia, che deve esprimere un parere sul nome che sarà avanzato da Gentiloni, dovrebbe ricevere oggi la lettera di Palazzo Chigi con la conferma di Visco in modo tale che venerdì si possa procedere alla nomina in Consiglio dei ministri e poi alla ratificata da parte del capo dello Stato, Sergio Mattarella. Intanto oggi Visco sarà a Francoforte per la riunione del board della Bce.

I sei anni da governatore di Ignazio Visco

La conferma di Visco “è una cosa che io non avrei fatto ma non e’ una sconfitta”, ha tenuto a precisare Renzi ancora a Porta a Porta ieri sera. “Non ho niente di personale contro Visco. Do solo un giudizio di merito. Gentiloni è presumibile che abbia un’opinione diversa ma dobbiamo rispettare la sua scelta”, ha rimarcato. La Banca d’Italia “in questi anni non ha funzionato come dovuto: è stata un limite e non un asset”, tanto che “sono stati 6 anni di disastri per le banche”, ha dichiarato. “Spero che i prossimi 6 anni siano migliori di quelli trascorsi. Peggiori e’ un po’ difficile. Ci interessa piu’ il futuro dei risparmiatori che dei governatori”, ha sottolineato Renzi