FAQ

Quanto costa Rousseau

neXt quotidiano|

luigi di maio davide casaleggio

L’altra faccia della medaglia delle restituzioni del MoVimento 5 Stelle sono i costi di Rousseau. La piattaforma guidata dal figlio del fondatore della Casaleggio Associati infatti costa sempre di più. E questo sta diventando un problema:

Troppi soldi da donare secondo alcuni: circa 1,1 milioni di euro annui. Una cifra che però serve come il pane alle casse di Rousseau. La piattaforma, infatti, dal 2017 al 2018 ha quasi triplicato i suoi costi. Le spese sono passate da 493 mila euro a 1,1 milioni di euro. A fare la voce da padrone — oltre alle spese legali (24,3%) —anche quelle per il personale (29,8): oltre 335mila euro nel 2018 a fronte dei 103mila del 2017. I dipendenti sono dieci (prima erano 4 part time, 2 full time, uno stagista e un collaboratore coordinato e continuativo).

Spese che rischiano di diventare una voce «fissa» del bilancio. Le cifre per l’infrastruttura sono il 19,6%, mentre quelle per la comunicazione sono schizzate da 14mila a 87mila euro. «Poco se si considera che stiamo parlando della piattaforma che regge la vita politica del primo partito in parlamento», si difendono nel Movimento 5 Stelle.

15 parlamentari soldi rousseau

Il problema, spiega ancora il Corriere, è che i costi dovrebbero aumentare ancora: nel 2019 è stata sviluppata la nuova piattaforma (per supplire anche alle falle evidenziate dal garante della Privacy). Ma Rousseau, che doveva essere distribuito agli alleati europei (complice la débâcle degli alleati del M5S), è rimasto senza sponde a Bruxelles. E con costi che — al contrario di chi spinge nel M5S per il ritorno alle urne — solo una pattuglia di oltre 300 parlamentari può garantire.

Leggi anche: Il M5S non espelle più chi non restituisce