Tecnologia

Quanti sono i genitori No-Vax

Pochi ma importanti. Negli ultimi anni, la potenza di fuoco mediatica dei movimenti antivaccinisti ha convinto la sanità pubblica e la comunità scientifica della necessità di scendere nell’arena digitale. Repubblica racconta oggi in un articolo di Davide Michelin che secondo un’indagine condotta dall’Istituto superiore di sanità, la percentuale di genitori antivaccinisti non raggiunge l’1%, quella dei favorevoli è dell’84%. La tendenza dei social network a formare comunità segregate rende infatti difficile arrivare agli antivaccinisti, refrattari all’evidenza scientifica. Ma il 15% di indecisi è il punto.

genitori no vax
Da: La Repubblica, 14 marzo 2019

Perché se è vero che i movimenti antivaccini sono nati con i vaccini, come dimostrano le immagini dell’epoca sulle vaccinazioni e i loro critici, è anche vero che si tratta di una minoranza. Pier Luigi Lopalco, professore di Igiene e medicina preventiva all’università di Pisa, spiega a Repubblica che i no-vax sono stati i primi a capire le potenzialità di internet, facendo campagna dapprima tramite i blog, quindi nei social network:  «Dobbiamo riuscire a persuadere quel fatidico 15% di genitori indecisi. Senza di loro non si raggiunge l’immunità di gregge».

Leggi anche: Le foto hot di Giulia Sarti nelle chat dei deputati