Fact checking

Perché sulla scheda elettorale “estera” non ci sono i simboli di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia?

schede elettorali estero elezioni 2018 simbolo centrodestra - 7

Cominciano a circolare le prime teorie del complotto sul voto degli italiani all’estero. Come al solito iniziano a circolare le foto delle schede elettorali (gli elettori “esteri” votano prima) e qualcuno ha scoperto che non ci sono i simboli dei tre partiti della coalizione di centrodestra. C’è chi attribuisce la cosa ad un errore di stampa e chi invece ritiene che sia tutta una macchinazione per estromettere alcuni partiti dalla competizione elettorale. Ovviamente non è nulla di tutto questo.

Quelli pronti a “fare un casino” perché non trovano i simboli dei partiti di centrodestra sulla scheda elettorale per il voto dall’estero

Diversi elettori – residenti all’estero – hanno scritto in queste ore di aver ricevuto le schede elettorali per il voto per corrispondenza. Hanno notato però qualcosa si strano e non hanno perso tempo. In molti hanno denunciato la cosa su Facebook ritenendo “gravissimo” il fatto che all’estero le schede elettorali manchino dei simboli del Centrodestra.

schede elettorali estero elezioni 2018 simbolo centrodestra - 1

In verità i simboli ci sono. Semplicemente Lega, Forza Italia e Fratell d’Italia hanno deciso di correre sotto un’unico simbolo. Il contrassegno viene utilizzato solo per le circoscrizioni elettorali estere e quindi è diverso da quello che si trova sulle schede per il voto in italia. Inoltre la scheda elettorale è diversa perché è differente il sistema elettorale con cui si vota all’estero dove non ci sono candidati all’uninominale e listini proporzionale. Sulla scheda ci sono solo i simboli dei partiti e un numero di righe corrispondenti al numero di parlamentari che si possono eleggere in quella determinata circoscrizione.

Che fine ha fatto CasaPound all’estero?

C’è anche chi ha contattato l’ambasciata chiedendo spiegazioni e si è sentito rispondere che le schede elettorali sono quelle con i simboli approvati dalla Corte d’Appello ma non è del tutto convinto. Evidentemente l’elettore non è così attento da notare che c’è un simbolo con i cognomi dei leader dei tre principali partiti della coalizione (Salvini, Berlusconi e Meloni) e che c’è anche il contrassegno di Noi con l’Italia, la cosiddetta “quarta gamba” della coalizione di centrodestra.

schede elettorali estero elezioni 2018 simbolo centrodestra - 4

Insomma il centrodestra c’è. E come era ovvio non c’è alcun complotto. La scelta di presentare un simbolo unico è stata fatta da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia e gli elettori potranno votare i candidati della coalizione che si presentano nella propria circoscrizione estera. Chi non ci crede può consultare il sito del Ministero dell’Interno e trovare tutte le informazioni necessarie.

schede elettorali estero elezioni 2018 simbolo centrodestra - 9

A quanto pare però molti attenti elettori di centrodestra non si sono accorti della presenza del simbolo della coalizione e vanno dicendo in giro su Facebook che “i voti dall’estero sono truccati” minacciando ovviamente sfracelli e rivoluzioni ai quali nessuno avrà la voglia e il coraggio eventualmente di dare corso. Anche perché sarebbe una situazione ridicola.

schede elettorali estero elezioni 2018 simbolo centrodestra - 8

L’assenza di CasaPound dalla circoscrizione estera è invece dovuta al fatto che il partito dei fascisti del terzo millennio non è riuscito a raccogliere le firme necessarie per presentare le candidature all’estero (per colpa della burocrazia!1). È stata la stessa organizzazione politica di Gianluca Iannone a spiegarlo due giorni fa in un post su Facebook. Presumibilmente – ma non ci sono comunicazioni in merito – la coalizione neofascista Italia agli Italiani guidata da Forza Nuova non è riuscita a fare altrettanto e per questo risulta assente dalle liste delle circoscrizioni estere.