La macchina del funky

Ostia, Fassina al ballottaggio voterebbe M5S

“La proposta è stata sostenuta da tanti cittadini di Ostia, alla manifestazione andremo tutti. Abbiamo promosso tante mozioni a sostegno del riscatto morale, politico ed economico di Ostia, spero che tutta la città ci vada”. Lo afferma, in un colloquio con il Fatto Quotidiano, l’esponente di Sinistra Italiana Stefano Fassina. Sul ballottaggio, “SI ha riaffermato in modo netto la discriminante antifascista e antimafiosa. Se fossi residente a Ostia voterei 5stelle”, dichiara Fassina, secondo cui “non si può essere equidistanti come fa il Pd: mi pare una tattica politicista irresponsabile”.
fassina m5s
La responsabilità morale “la vedo in chi prima del primo turno elettorale si è lasciato aperta la possibilità di avere il sostegno di CasaPound”, afferma Fassina. “A Ostia è evidente la collusione tra estrema destra e criminalità organizzata. Ci sono sentenze che provano il rapporto tra CasaPound e gli Spada. È altrettanto chiaro – sottolinea l’ex esponente del Pd – che hanno occupato degli spazi sociali che la sinistra ha abbandonato ed è da lì che stiamo ripartendo”. Infine, prevede alleanze con il Movimento anche per il futuro? “La lista unitaria che stiamo costruendo è un soggetto autonomo che valuta secondo i programmi, anche in Parlamento decideremo; è chiaro che le politiche del governo Renzi che hanno rincorso la destra hanno aperto un grande spazio”.

Leggi sull’argomento: Fratoianni voterebbe M5S a Ostia