Politica

«Minniti si candida solo se Zingaretti si ritira»

minniti candidatura segreteria PD - 1

Marco Minniti ci tiene davvero a diventare il candidato omeopatico alla guida del Partito Democratico. Ma si butterà nella mischia soltanto se Nicola Zingaretti si ritirerà, come gli ha del resto proposto Matteo Ricci in un confronto qualche giorno fa. Lo racconta oggi Wanda Marra sul Fatto Quotidiano:

“Quando succede, chiamo io”. Marco Minniti, alla fine della giornata, risponde così alla domanda se ha sciolto la riserva sulla sua candidatura alla segreteria del Pd. Quindi ormai è solo quando e non se? “Il quando contiene il sì e il no – precisa lui – Wait and see” (cioè, “aspettiamo e vediamo”) ha ripetuto da mattina a sera. Perché l’ex ministro dell’Interno ci sta pensando davvero (e non da oggi) a correre per il congresso. Solo che per farlo vuole essere il candidato unitario: in sintesi, gli serve il ritiro di Nicola Zingaretti.

mafia capitale buzzi zingaretti

Da leggere assolutamente: Giorgia #Melonichan paladina dell’amore saffico a sua insaputa

PROBLEMA : il governatore del Lazio per adesso non ci pensa proprio,anche perché oggi e domani alla ex Dogana di Roma c’è la sua iniziativa, preparata da mesi per il lancio della candidatura. Titolo: “Piazza Grande”. Previsti anche Dario Franceschini e Paolo Gentiloni, che adesso sono in estrema difficoltà: nonhanno fatto dichiarazioni a sostegno di Minniti e saranno con Zingaretti nel week end, ma anche loro riflettono, “aspettano e vedono”.

Leggi sull’argomento: Marco Minniti: la candidatura omeopatica del PD