Politica

«Nella manovra c’è un condono per papà Di Maio e Di Battista»

Simona Malpezzi del Partito Democratico all’attacco: «C’è anche un aiutino per Casaleggio»

esposto procura napoli di maio miceli ardima - 3

“Stiamo controllando con grande attenzione il testo del maxiemendamento: abbiamo l’impressione che ci siano delle norme in materia tributaria che salvano i debiti dei papà di Di Maio e Di Battista ed altre norme che fanno guadagnare bei soldi a Casaleggio”. Lo dice in Sala Garibaldi a Palazzo Madama Simona Malpezzi del Partito Democratico mentre la commissione Bilancio del Senato esamina il maxiemendamento alla Manovra su cui il governo ha annunciato la fiducia in Aula.

«Nella manovra c’è un condono per papà di Maio e Di Battista»

Malpezzi dovrebbe riferirsi al saldo e stralcio delle cartelle esattoriali dal 2000 al 2017 L’emendamento presentato stamattina dal governo prevede che per chi versa in “grave e comprovata situazione di difficoltà economica” determinata in base all’Isee non superiore a 20mila euro, possono “essere estinti i debiti” affidati all’agente di riscossione tra 2000 e 2017 e “derivanti dall’omesso versamento di imposte” o di contributi previdenziali per le casse previdenziali professionali o alle gestioni dei lavoratori autonomi dell’Inps “con esclusione di quelli richiesti a seguito di accertamento”. L’estinzione avviene pagando il 16% con Isee non superiore a 8.500 euro, il 20% con Isee tra 8.500 e 12.500, il 35% con Isee superiore a 12.500. Pagamento senza interessi e sanzioni in unica soluzione entro il 30 novembre 2029 o con cinque rate.

condono di maio di battista

La Malpezzi torna a parlare anche su Twitter: “Ed ecco che da una prima lettura del #maxiemendamento spunterebbe un bel #condono per papà Di Maio e papà Di Battista e pure un aiutino per Casaleggio. #vergogna”. La senatrice pubblica anche un video in cui i senatori dell’opposizione protestano mentre il maxiemendamento viene continuamente corretto dal governo anche dopo la sua presentazione (sono cadute le norme sugli NCC).

C’è stata nel frattempo anche una nuova sospensione della seduta della commissione bilancio del Senato, quando il presidente Pesco si appresta a leggere la relazione alla manovra. Si levano grida di protesta delle opposizioni. Il presidente Pesco sospende e annuncia che farà avere una bozza di parere ai commissari. Intanto Di Maio ha fatto sapere che passerà le vacanze di Natale con Di Battista. “Spero che possa essere in campo per le Europee”, sottolinea.

Leggi sull’argomento: Manovra, perché il maxiemendamento non arriva in Senato