Politica

Le Sardine non possono fare il bagno al Papeete

salvini papeete

Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza di Ravenna ha proibito l’happening delle sardine previsto per oggi a Milano Marittima, proprio davanti allo stabilimento Papeete tanto caro (e fatale) a Matteo Salvini. Repubblica racconta che il divieto è arrivato ieri e le motivazioni sono molto curiose, visti i precedenti a Bibbiano:

Un bagno collettivo e liberatorio «per riprendersi un luogo simbolo», ma niente da fare, non si può. L’iniziativa «non può che configurarsi come un evento di propaganda elettorale indiretta che, pertanto, non può avere luogo nella giornata antecedente la consultazione elettorale sottoposta al ben noto silenzio elettorale». «Dopo che ci è stata tolta la piazza di Bibbiano perché non eravamo un partito, e dopo che non ci è stata data la formula della manifestazione culturale a Bologna perché non eravamo un partito, oggi scopriamo che invece non è così: ogni tanto siamo considerati un partito», ha detto Mattia Santori, il primo a dare la notizia del divieto, non appena ricevuta la comunicazione ufficiale dalla questura di Ravenna.

bibbiano sardine salvini

Dispiaciute le sardine organizzatrici, irritate e anche peggio le altre, che viaggiano veloci anche sui social, e che avevano pensato di partecipare o assistere al tuffo spericolato. Sempre Santori: «Ci dispiace solo perché il Comune di Cervia ci aveva dato una gran mano a organizzare e gestire l’evento. Una scelta molto strana, ma non cambia nulla», perché «niente prova costume, ma le sardine si misureranno con cappelletti e sangiovese», quindi resta valido il gran pranzo previsto in un ristorante vicino, dove si immagina ci saranno a questo punto molte più persone del previsto.

Leggi anche: Ma davvero Mario Cattaneo è stato assolto per la legge di Salvini?