Fact checking

Laura Castelli e la storia del conflitto di interessi del suo portavoce nel salvataggio degli Alberghi per la Gioventù

castelli associazione italiana alberghi gioventù lentino portavoce - 4

Lunedì al Senato nelle Commissioni Industria e Lavoro si discuteva del Decreto Salva Imprese. Durante la seduta numero 7 delle Commissioni 10º e 11º riunite è stato approvato l’emendamento 15.0.14 presentato dai senatori del MoVimento 5 Stelle Lanzi, Puglia, Angrisani, De Lucia, La Mura.

Cos’è la storia dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù

Perché quell’emendamento è tanto interessante? Non solo perché salva l’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù (AIG) trasformandola in un ente pubblico non economico sotto la vigilanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ma perché, come ha rivelato Silvia Sciorilli Borrelli in un articolo pubblicato su Politico.eu da marzo del 2012 il Segretario Nazionale Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù è Carmelo Lentino, il cui sito ora risulta “in manutenzione” (ma è possibile consultare la copia cache).

castelli associazione italiana alberghi gioventù lentino portavoce - 3

L’Associazione è in fallimento (è stata rigettata la domanda di omologazione per il concordato preventivo) e per salvaguardare AIG e i livelli occupazionali tutte le forze politiche erano d’accordo nel trovare una soluzione. Ma a quanto pare nessuno si aspettava che il M5S proponesse l’emendamento in questione, che in sostanza prevede la soppressione dell’AIG e la costituzione di un ente pubblico denominato “Ente Italiano Alberghi per la Gioventù” (EIG) con dotazione organica complessiva di 57 unità da assumere a tempo indeterminato tramite concorso pubblico.

castelli associazione italiana alberghi gioventù lentino portavoce - 2
Fonte 

L’emendamento approvato in Commissione prevede inoltre  per il nuovo Ente un finanziamento di 283 mila euro per il 2019 e di 1,7 milioni di euro l’anno a partire dal 2020. Soldi pubblici si intende. Ci si chiederà come mai lo Stato ha così tanto interesse a farsi carico dell’AIG. Stando ad alcune testimonianze raccolte da Politico il Segretario dell’Associazione Carmelo Lentino, Giornalista pubblicista, iscritto all’Ordine del Trentino Alto Adige, sarebbe da alcuni mesi il portavoce della viceministra dell’Economia Laura Castelli, che è del MoVimento 5 Stelle (purtroppo la sezione Amministrazione Trasparente del MEF non  è ancora aggiornata alle ultime nomine dei collaboratori). L’emendamento è stato approvato e quindi verrà inserito nel testo che passerà al voto dell’Aula e sul quale il governo ha posto la questione di Fiducia. Diversi senatori pentastellati non hanno gradito l’idea e – anche se la Castelli non sarebbe direttamente coinvolta – a chi chiedeva di ritirarlo sarebbe stato risposto “parlatene con Laura”. Altri invece hanno raccontato che già in passato Lentino aveva provato a fare attività di lobbying per salvare AIG, ma non era mai riuscito nel suo intento. Ora provate ad immaginare cosa sarebbe successo se quell’emendamento avesse salvato l’ente del portavoce di un politico di un partito diverso dal MoVimento 5 Stelle.

EDIT: Salta la norma per rendere AIG un ente pubblico.

Durante la seduta di oggi dell’Aula di Palazzo Madama il ministro per i rapporti con il Parlamento D’Incà ha annunciato che il Governo recepisce le indicazioni della Commissione Bilancio adeguando il testo del Decreto Salva Imprese alle condizioni formulate dalla Commissione che aveva richiesto, tra le varie modifiche,  che venisse soppresso l’articolo 15-bis recante «Misure urgenti per la tutela delle attività sociali e assistenziali dell’Associazione italiana alberghi per la gioventù e per la salvaguardia del relativo livello occupazionale» come emendato lunedì dalla Commissione Lavoro.

castelli associazione italiana alberghi gioventù lentino portavoce - 5

Leggi anche: Come Panorama cerca di buttare in caciara l’inchiesta di Report su Lega e oligarchi russi