Politica

"Il governo Meloni cade nel 2024 e noi saremo primo partito", la profezia di Matteo Renzi

neXt quotidiano|

Renzi

Cita, come spesso gli capita, Jep Gambardella ne “La Grande Bellezza” (il capolavoro di Paolo Sorrentino). Perché lui “la cosa bella non è organizzare la festa, ma avere il potere di farla fallire”. Poi si spinge oltre, indicando la data di scadenza del governo Meloni e il ruolo primario di Italia Viva e Azione (nell’ambito del Terzo Polo) a partire dalle elezioni Regionali in Lombardia e da quelle per il rinnovo del Parlamento Europeo. Un Matteo Renzi che, dunque, sembra avere le idee molto chiare sul destino suo e del Paese (almeno a livello politico).

Renzi scommette sul governo che cadrà nel 2024 (e il Terzo Polo sarà primo partito)

Nella sua intervista al quotidiano La Stampa, il leader di Italia Viva sostiene che – nonostante i sondaggi odierni – l’appeal elettorale di Giorgia Meloni è destinato a crollare. Soprattutto a partire dal 2024, quando – dopo oltre un anno e mezzo di governo – Fratelli d’Italia (così come Lega e Forza Italia) pagheranno il conto alle elezioni Europee:

“So che nel 2024 alle Europee questo governo rischierà di andare a casa, lì saremo pronti”.

Un vaticinio che, però, non viene motivato da fatti concreti. Ovviamente, l’esempio più calzante è rappresentato da Matteo Salvini che dopo le Europee del 2019 (in cui la Lega ottenne il 34,6%) ha visto il suo consenso crollare vertiginosamente. E proprio a partire da quella data, ci sarà l’exploit della sua alleanza con Carlo Calenda.

“Siamo distinti dalla destra di Meloni e Salvini come lo saremmo rispetto a quella di La Russa e Zaia,ma anche dalla sinistra sempre più succube di Conte e Fratoianni. Ma se non si vuole seguire sovranisti e populisti, siamo noi la grande speranza della politica italiana. Fossi venuto un anno fa, mi avreste chiesto dove sarei arrivato col mio 2%. Oggi ci chiedete del 13% di Moratti. Nel 2024 siamo primo partito, scommettiamo?”.