Sport

L’esempio delle ginnaste tedesche che dicono no al body contro la sessualizzazione della ginnastica

Le ginnaste della squadra olimpionica tedesca che si sono esibite, e continueranno a farlo, con una tuta alla caviglia invece del body succinto

ginnaste tedesche body sessualizzazione ginnastica

Lo sport unisce, lo sport insegna: questa volta a essere portatrici di un messaggio importante sono le ginnaste della squadra olimpionica tedesca che si sono esibite, e continueranno a farlo, con una tuta alla caviglia invece del body succinto. Perché la ginnastica è sport e non va sessualizzata.

L’esempio delle ginnaste tedesche che dicono no al body contro la sessualizzazione della ginnastica

Come già hanno fatto in un’altra competizione le atlete della Nazionale femminile di handball norvegese, che sono state multate e rischiano la squalifica per aver giocato la finale per il terzo posto degli Europei in short anziché in bikini anche le ginnaste tedesche hanno utilizzato la loro esibizione anche per difendere i propri principi: a Tokyo 2020 hanno detto basta “alla sessualizzazione del corpo femminile in questa disciplina”. Ecco perché si sono esibite con una lunga tuta alla caviglia al posto del “tradizionale” body tagliato alto sulla coscia come fosse un bikini. A raccontare come è nata l’idea è stata Sarah Voss: “Ci siamo sedute e abbiamo detto: ok, c’è una grossa competizione. Dobbiamo essere sorprendenti, vogliamo mostrare a tutti che siamo sorprendenti”. E lo sono state. Le ginnaste sono state sostenute sia dagli allenatori che dalla federazione che ha parlato di “modelli per le giovani generazioni”. La squadra di ginnastica si era già esibita con il body fino alla caviglia anche ai campionati europei che si sono svolti a Basilea, in Svizzera lo scorso aprile, dopo che la Federazione internazionale aveva dato l’ok. Sapete che le ginnaste che indossano il body sgambato non possono sistemarselo se durante una gara si sposta scoprendo troppo? Sarebbero penalizzate. Capite perché è importante rimettere al centro del villaggio lo sport e non il corpo delle atlete (donne ovviamente eh)?

 

Foto instagram