Politica

La storia della desistenza tra Fratelli d'Italia e M5S nei municipi a Roma

grillo salvini meloni alleanza 1

Giovanna Vitale su Repubblica di oggi racconta che Fratelli d’Italia e MoVimento 5 Stelle starebbero pensando a un patto nel voto per i municipi VIII e X della Capitale. Ovvero la Garbatella dove è caduto il primo governo a 5 Stelle di Roma e Ostia:

E allora, stando ai rumors, nei due municipi della capitale potrebbe presto prender forma un patto inedito. Il 20 aprile Fratelli d’Italia, coll’appoggio dei 5 stelle, ha fatto approvare in Aula Giulio Cesare un odg che chiede elezioni immediate a Garbatella, dopo aver fatto lo stesso per Ostia. Quel che si dice è che tanto il partito della Meloni, quanto il M5S, puntino a votare a novembre, fuori da altre competizioni elettorali, così da sperimentare a livello locale un’alleanza da replicare eventualmente su scala nazionale.
Seguendo il seguente schema: i 5S, dopo il fallimento di Pace, non presenterebbero la loro lista nel municipio VIII per convergere su un listone civico con Salvini e FdI. Al contrario a Ostia FdI e Salvini non correrebbero per sostenere i 5S. Uno scambio dettato soprattutto dal fatto che le due compagini hanno elettorati affini e, se la cosa funziona, il modello potrebbe tornare sia alle politiche sia alle regionali. Fantapolitica, al momento. Buono tuttavia a disegnare uno scenario molto credibile.

Nei mesi scorsi si era parlato a livello nazionale di un’alleanza Grillo-Meloni-Salvini dopo il voto alle elezioni politiche. Un’ipotesi ripetutamente smentita dagli interessati in più occasioni. Anche se alcune simulazioni avevano mostrato come l’ipotesi di alleanza avrebbe potuto portare abbastanza agevolmente a una maggioranza alla Camera.

grillo salvini meloni 1
La simulazione della ripartizione dei seggi alla Camera da Demopolis

Quella di un accordo per la desistenza a Roma ad oggi appare fantapolitica, visto che il M5S a Ostia è già molto forte di suo e l’VIII dopo la débàcle di Paolo Pace pare ormai definitivamente perso.