Politica

Elezioni 2018, la Grande Ammucchiata

Non solo Tabacci & Bonino. Le strane coppie che si preparano alle elezioni 2018 sono più di una e fanno tutte abbastanza sorridere, se non altro per quella innata capacità della politica italiana di riuscire a non prendere sul serio gli elettori pur di portare pragmaticamente a casa un risultato, che sia sfangarla con la raccolta firme o spuntare un paio di seggi sicuri per gli amici degli amici all’uninominale.
strane coppie elezioni 2018 1
E così un discreto numero di strane coppie si prepara a concorrere alle elezioni, a partire, racconta oggi il Corriere della Sera, dalla Premiata Ditta Bonino & Tabacci, che vedrà così “ex Dc di lungo corso come Angelo Sanza, che partito da Ciriaco De Mita si trova così a incrociare il cammino politico (da volontario, ha assicurato, perché non correrà) con Marco Cappato, per esempio, esponente dell’associazione Luca Coscioni (che si è autodenunciato per aver accompagnato in Svizzera Dj Fabo per il suicidio assistito). In comune radicali ed ex Dc, dicono, hanno europeismo e lotta ai populismi. Però anche Riccardo Nencini, leader socialista,che pure aveva offerto a Bonino un posto in Insieme, si è chiesto il perché di questa intesa: «Con noi forti assonanze politiche. Risposta negativa. Stessa proposta da Tabacci. Risposta positiva. Ma le assonanze politiche sono decisamente meno». Il povero Nencini probabilmente non si è reso conto che se le assonanze dal punto di vista della bioetica magari sono simili, dovrebbero essere quelle dal punto di vista economico a ostare a un’alleanza con i socialisti. Certo, queste osterebbero anche a un’alleanza con il PD, a questo punto, ma sono dettagli visto che Renzi tiene in mano le carte dei collegi uninominali, quelli che porteranno sicuramente in Parlamento chi avrà vinto un biglietto alla lotteria delle candidature.
strane coppie elezioni 2018 2
Poi ci sono altre strane coppie. Una è quella che tiene insieme Flavio Tosi di Fare, ex sindaco leghista di Verona, e Clemente Mastella, ex CD e sindaco di Benevento. E non solo:  dentro Civica popolare, lanciata da Beatrice Lorenzin e Lorenzo Dellai, gli esponenti di Area popolare, fondata da Angelino Alfano, coabitano con l’Italia dei Valori, partito creatoda Antonio Di Pietro, che lo ha lasciato nel 2014, ora guidato da Ignazio Messina. Di Pietro intanto medita di candidarsi con PD o MDP (“oppure entrambi”).
strane coppie elezioni 2018 4
E così via. Tutti concentrati, anche alle elezioni, per ricordarci che la situazione in Italia è disperata, ma non seria.
Foto copertina da: Le frasi di Osho