Opinioni

Di Maio mette alla gogna la Boldrini per una cosa fatta dalla Lega

Luigi Di Maio ha un diavolo per capello a causa dell’emendamento su Radio Radicale proposto dal Partito Democratico e approvato dalla Lega in Commissione che dà 3 milioni di euro all’emittente. E siccome non può prendersela con Salvini, ecco che mette alla gogna Laura Boldrini, “colpevole” di aver esultato per la (provvisoria) vittoria politica. C’è da segnalare che stamattina Di Maio aveva pubblicato uno status su Facebook in cui si lamentava per il voto della Lega ma subito dopo rassicurava: il governo non era a rischio.

Ecco chi gioisce per aver regalato altri milioni di euro delle nostre tasse a Radio Radicale, una radio privata e di partito pagata con i vostri soldi. Fieri di esserci opposti con ogni mezzo!

di maio boldrini lega

C’è da segnalare che Laura Boldrini è una delle “vittime” preferite del MoVimento 5 stelle: nel 2014 sul suo profilo Facebook Beppe Grillo postò un video accompagnato dalla domandaCosa fareste in auto con Laura Boldrini?“, ricevendo in risposta un clamoroso numero di insulti sessisti e minacce a quella che allora era la terza carica dello Stato.

laura boldrini

“Prendiamo le distanze dalle offese sessiste dal post di Grillo – affermò all’epoca lo staff comunicazione del M5s – I messaggi sono stati scritti nella notte quanto non era possibile operare alcun controllo: i messaggi sono stati cancellati”. Ma lo status è ancora lì.

Leggi anche: Gli insulti sessisti dei leghisti all’autrice della Salvineide