Economia

Chi detiene il debito pubblico della Grecia

grecia articolo 18 reintegra

Mentre la discussione sul debito pubblico dei paesi europei prende una piega sgradita alla Germania, il Corriere della Sera pubblica due infografiche sulla situazione attuale della Grecia, in cui si analizza anche il dettaglio dei creditori di Atene. Intanto il governo tedesco nega di aver messo in conto l’uscita della Grecia dall’euro, come aveva scritto Der Spiegel sabato. «La nostra posizione sulle elezioni in Grecia resta quella espressa dal commissario agli Affari economici Pierre Moscovici, il 29 dicembre»: è importante che la Grecia esprima «un forte impegno» per l’Ue e per le riforme, «essenziali per tornare a prosperare nell’area euro».

debito pubblico grecia 1
La Grecia in cifre (Corriere della Sera, 5 dicembre 2015)

Come si vede dal grafico, il 72% del totale del debito greco è in mano a Unione Europea (attraverso il fondo Salva Stati a cui ha partecipato anche l’Italia) e Fondo Monetario Internazionale: è chiaro che chi ci perderebbe di più sono le istituzioni europee.
debito pubblico grecia 2
Chi detiene il debito pubblico della Grecia (Corriere della Sera, 5 gennaio 2015)

Nel frattempo Tsipras avverte a muso duro Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, che la stessa Bce non potrà escludere il suo Paese dal «quantitative easing», cioè dalle iniezioni di denaro fresco nell’eurozona che Draghi dovrebbe annunciare proprio il 22 gennaio, 3 giorni prima del voto ateniese. «Nessuno potrà precludere alla Grecia l’aiuto finanziario accordato a tutti gli altri», ammonisce il leader di Syriza, precisando così che se la Bce acquisterà a piene mani titoli di Stato dei Paesi euro più in difficoltà, dovrà farlo anche con i titoli ellenici.