Politica

Claudio Borghi e il tweet sull’uscita dall’euro se i no-euro vincono le elezioni

Zerohedge, blog di finanza e fake news che ha avuto un ruolo decisivo nella diffusione della bufala di Dijsselbloem, oggi ha pubblicato un post in cui sostiene che l’onorevole Claudio Borghi, presidente della Commissione Finanze a Montecitorio, abbia detto che l’Italia uscirà dall’Eurozona se la Lega vincerà le elezioni. Zerohedge ha prima attribuito la frase di Borghi a una fonte Reuters e poi ha corretto l’articolo  citando un tweet di Dick Darlington.

claudio borghi reuters

Claudio Borghi e l’uscita dall’euro se la Lega vince le elezioni

Borghi non l’ha presa bene. «Con che coraggio trasformate questo mio vecchio tweet allegato in immagine in “questa” notizia? Non vi vergognate?», ha scritto l’onorevole su Twitter rivolgendosi all’agenzia di stampa. Il tweet in realtà non è tanto vecchio visto che la data segnalata da Twitter è 15 novembre 2018, ma, appunto, rimane che l’agenzia di stampa Reuters non ha mai pubblicato il lancio inventato da ZeroHedge, il cui principale autore e fondatore sarebbe Daniel Ivandjiiski, un ex trader escluso dal settore nel 2008 con l’accusa di insider trading.

claudio borghi

Poi l’onorevole se l’è presa con il vero “colpevole”, minacciando di segnalarlo alla CONSOB prima che il blog correggesse l’errore. Ma senza togliere il post, che attribuisce addirittura la crescita dello spread alla Reuters che ha battuto la dichiarazione di Borghi (cosa mai avvenuta) e conclude che oltre alla Brexit ora l’Europa deve combattere su due fronti le spinte verso la sua distruzione. Il tutto in base a una reply su Twitter. A proposito, ma come è arrivato tutto a Zerohedge? Cercando su Twitter, un indizio si trova:

EDIT ore 16,43: Claudio Borghi su Twitter scrive di aver scoperto l’origine della “fake news” e sostiene che inoltrerà un esposto alla Consob nei confronti di Puglisi.

claudio borghi

EDIT ore 17,04: Una lunga nota di AGI riporta altre dichiarazioni di Borghi sulla vicenda:

“Non ho mai detto che se la Lega diventerà maggioranza chiederemo l’Italexit”. E’ quanto precisa il presidente della commissione Bilancio Claudio Borghi all’Agi. “Manipolare le mie dichiarazioni e specularci sopra sta diventando uno sport: mi trovo costretto ad andare alla Consob per fare in modo che chi ha dato origine a questo venga sanzionato”, aggiunge il leghista. “Questo soggetto dice ‘tu sei traditore se non fai l’Italexit come noi vogliano’: io ho risposto che questo ‘noi’ che cita lui deve diventare maggioranza, non ho scritto ‘dobbiamo diventare maggioranza’”, sostiene Borghi. “Smentisco assolutamente di aver detto che se la Lega diventera’ maggioranza faremo l’Italexit: anche perché si parla di una ipotesi tra 5 anni e il programma delle prossime elezioni non lo deciso sicuramente io”.

“Io purtroppo mi vedo costretto adesso ad andare alla Consob in modo tale che chi è stato origine di questa roba qua venga sanzionato. Non si possono inventare o dire cose non dette. Se sta diventando uno sport prendere e inventare dichiarazioni per spostare i mercati e magari guadagnarci sopra allora e’ materiale per la Consob”, aggiunge. “Alle prossime elezioni, che saranno tra 5 anni, faremo un altro programma. Ridicolo speculare su quale sara’ il prossimo programma della Lega”, conclude Borghi.

Leggi sull’argomento: Ma davvero M5s pagherà il viaggio degli studenti del Righi “finalisti” della gara Zero Robotics?