Opinioni

L’Aperitivo con lo stalker è stato annullato

L’Aperitivo con lo Stalker di Davide Stasi è stato annullato. L’evento annunciato dall’uomo denunciato per stalking a Genova “con il patrocinio finanziario del municipio Genova Levante” e con quello del Comune di Genova è stato cancellato, come annunciato dallo stesso autore ieri sul blog Stalker Sarai Tu.

davide stasi

Ma c’è di più. Scrive l’agenzia di stampa DIRE che a mettere la parola fine sulle polemiche è stato il presidente del Municipio Levante, Francesco Carleo, che in una nota ha dichiarato che il suo ente non ha “mai deliberato la concessione del patrocinio alle due conferenze. La pubblicazione delle conferenze nell’elenco relativo agli eventi relativo patrocinati dal Municipio Levante è avvenuto erroneamente. Dopo aver diffidato gli organizzatori ad utilizzare i loghi del Comune di Genova e del Municipio Levante per le manifestazioni in oggetto, abbiamo peraltro appurato che le conferenze sono state annullate. Chi ha utilizzato i loghi lo ha fatto impropriamente e ne risponderà nelle sedi opportune”. I loghi del Comune e del Municipio comparivano (assieme a quelli della fantomatica Lega degli uomini d’Italia e Papà separati Liguria sul manifesto che pubblicizzava l’eventoStasi, secondo quanto ha scritto, è stato denunciato e incriminato per stalking.

EDIT ORE 10,32: A spiegare l’arcano del patrocinio è stato il vice presidente del municipio IX Federico Bogliolo su Facebook.

federico bogliolo davide stasi

Il Municipio Levante NON (!!!!) ha patrocinato nessun evento denominato “aperitivo con lo stalker”.

Diversamente, infatti, e’ stata patrocinata la presentazione del libro “Vorrei essere un gatto” di Dario Daniele: “La conflittualità genitoriale dalla favola alla realtà”. L’Associazione (a tutela dei padri separati) si è inoltre impegnata a devolvere l’incasso netto dell’evento alla ASSEFA Onlus per finanziare una scuola in India in memoria del giovane Ethan Solinas protagonista del libro e tragicamente scomparso a causa della conflittualità dei genitori.

Avrebbe sicuramente meritato più spazio e attenzione mediatica la vicenda di Ethan e dei suoi genitori, non quella (non vera) della concessione di un patrocinio per un evento intitolato “aperitivo con lo Stalker”.

Ricapitolando: i loghi di Municipio e Comune sono stati usati impropriamente.

Leggi anche: Come disinnescare il decreto sicurezza