Tecnologia

2019-nCoV: il Coronavirus in Cina

coronavirus cina

«2019-nCoV» è il nuovo coronavirus sequenziato nel gennaio 2020 dopo il test su un campione di paziente positivo in Cina. Spiega oggi il Corriere della Sera che si tratta di un virus appartenente alla famiglia dei coronavirus che possono causare sintomi respiratori a volte anche gravi. Il nuovo Coronavirus (nCoV) è simile al virus della Sars (sindrome respiratoria acuta grave), che tra il 2002 e 2003 seminò 8mila contagi e 775 morti, e la Mers (sindrome respiratoria medio orientale) che dal 2012 al 2019 ha contato 2.500 casi e 858 morti in prevalenza nella penisola arabica. I corona virus sono così chiamati per la caratteristica forma a coroncina visibile al microscopio. Sono molto frequenti in natura, colpiscono uomini e animali e sono ben conosciuti dai ricercatori. L’ultimo arrivato è diverso dal punto di vista genetico. I coronavirus vengono veicolati all’uomo da ospiti intermedi che per la Mers sono stati i cammelli, per la Sars forse lo zibetto. Finora il nuovo virus è stato ritenuto responsabile di 42 casi confermati e due morti.

2019-ncov coronavirus cina
2019-ncov: il coronavirus scoperto in Cina (Corriere della Sera, 20 gennaio 2020)

Ci sono pericoli per l’Italia?

Secondo il centro di controllo per le malattie infettive europeo il rischio di importazione e diffusione del nuovo virus in Europa è estremamente limitato e questo vale anche per l’Italia. La stessa agenzia però ricorda che è imminente la celebrazione del Nuovo Anno Cinese e che quindi aumenteranno gli spostamenti di viaggiatori all’interno della Cina e verso l’Europa. Gli Stati Uniti sono partiti con screening a tappeto sui passeggeri in arrivo da quella zona. Nel nostro continente la misura non è stata invece ritenuta necessaria, ma la sanità aerea di Fiumicino, come quelle di tutti i Paesi, ha attivato la sorveglianza  sui passeggeri in arrivo col volo diretto Wuhan-Roma della China Southern Airline, trisettimanale. Non sono stati segnalati problemi. L’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani è pronto a mettere in atto tutte le procedure per eventuali emergenze compresi diagnosi e isolamento dei pazienti.

Leggi anche: I controlli sui conti correnti dal primo aprile