Opinioni

Un morto e un ferito nell'esplosione di una bomba carta in via Imparato a Napoli

Un morto e un ferito a causa dell’esplosione di una bomba carta a Napoli, in via Ferrante Imparato, nella zona orientale della città. I Carabinieri sono intervenuti sul posto dove era stata segnalata una forte esplosione, trovando due persone ferite e i danni causati dall’onda d’urto che ha divelto il cancello di un edificio e danneggiato due auto parcheggiate nelle immediate vicinanze. Uno dei due feriti, un 32enne di San Giovanni a Teduccio, è stato trasportato all’ospedale Cardarelli dove è deceduto poco dopo il suo arrivo. Ferita anche una 43enne di Ponticelli, trasportata all’ospedale Loreto Mare. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli e della compagnia Poggioreale.
via ferrante imparato napoli bomba carta
La vittima è un uomo di 32 anni: è deceduto poco dopo il ricovero in ospedale. Ferita, invece, una donna di 43 anni. A seguito dell’esplosione dell’ordigno il cancello di un’abitazione è stato divelto.  A morire per le conseguenze dell’esplosione della bomba carta è Antonio Perna, un pregiudicato, soccorso dal 118 e portato all’ospedale Loreto mare, dove pero’ e’ deceduto subito dopo il ricovero. Ferita gravemente ma non in pericolo di vita la compagna, Monica Veneruso ora ricoverata al Cardarelli. Le indagini non trascurano alcuna pista ma, secondo quanto si e’ appreso, non si esclude che i due stessero posizionando intorno alle 4 di questa mattina l’ordigno artigianale che poi e’ deflagrato per cause accidentali davanti la porta dell’abitazione di una persona, probabilmente a scopo intimidatorio.