Economia

La tariffa bioraria in calo negli ultimi due anni

Le tariffe biorarie per l’energia elettrica sono più convenienti rispetto al 2012: in due anni il prezzo delle componente energia per le fasce serali e festive delle tariffe del mercato libero è sceso del 36,57%, mentre quello della tariffa di Maggior Tutela del 21,33%. Per il mercato libero aumenta del 29,77% la differenza tra la fascia giornaliera e quella serale, secondo questo studio di SOSTariffe.


Sottolinea il portale:

Attivare una tariffa bioraria e spostare i propri consumi nelle fasce serali è ancora più conveniente rispetto alla tariffa di Maggior Tutela. Per giovare di questo vantaggio economico è necessario seguire alcuni accorgimenti:
– scegliere una tariffa bioraria se si ha un profilo di consumo improntato all’utilizzo dell’elettricità in fascia serale o festiva: se si passa molto tempo in casa è più conveniente scegliere una tariffa monoraria;
– per un risparmio effettivo rilevante con le tariffe biorarie bisognerebbe spostare nelle fasce più economiche almeno il 70% dei consumi, altrimenti si rischia di non godere della convenienza;
– confrontare tutte le tariffe del mercato libero per trovare quella più adatta ai propri consumi