Politica

Sondaggi: Pietro Grasso insidia Matteo Renzi come leader a sinistra

matteo renzi pietro grasso

Pietro Grasso insidia Matteo Renzi come leader a sinistra nel sondaggio dell’Istituto Piepoli pubblicato oggi da La Stampa. Il segretario del Partito Democratico è appaiato a Pietro Grasso sia nella base elettorale dell’intera Italia che nella base elettorale degli elettori del centrosinistra, dove Giuliano Pisapia è in crescita subito dopo di loro e raggiunge la terza posizione. Alla precisa domanda («chi potrebbe essere il leader della coalizione?») Renzi e Grasso sono appaiati al 17% tra gli elettori del centrosinistra. E anche se si considera tutto il campione elettorale la sfida resta tra loro due.

Tra le dichiarazioni non del tutto in sintonia con l’opinione pubblica colpisce l’affermazione di Renzi di «essere più in sintonia con gli scissionisti che con gli avversari storici, visto che con i primi il Pd governa in 14 Regioni». Su questa parte della relazione solo la minoranza dei simpatizzanti del centrosinistra da la propria approvazione mentre gli altri italiani se ne fregano.

matteo renzi pietro grasso
Il sondaggio di Piepoli sui leader della sinistra (La Stampa, 16 novembre 2017)

L’opinione pubblica, in generale, dimostra comunque sintomi di disorientamento. Quest’ultimo si è manifestato quando è stato chiesto agli intervistati a quale delle due parti, tra il Pd o il resto della sinistra, si sentissero più vicini e quale delle due parti ha più probabilità di vincere. Dalla risposte emerge che non vincerà nessuno delle due parti e che, di conseguenza, saranno altre forze a imporsi.

Tutti gli altri candidati arrancano al di sotto del 10%; il primo in classifica è Pierluigi Bersani, mentre gli altri hanno percentuali inconsistenti.