Opinioni

SEL è pronta a incontrare il MoVimento 5 Stelle per il sindaco di Roma

“Sono pronto a incontrare pubblicamente il M5s, a discutere di programmi in una assemblea pubblica, via streaming. E’ un interlocutore serio con cui discutere, ma vanno create le condizioni, che ora non ci sono: uno degli obiettivi è contrastare il ritorno della destra”. Così il segretario romano di Sel Paolo Cento, in merito alle prossime elezioni per il Campidoglio. “Se la provocazione di Fassina serve a ‘stanare’ il M5s su una discussione pubblica, io sono pronto – aggiunge – Sel e M5s sono state le uniche forze politiche che non hanno firmato l’autoscioglimento del Consiglio per garantire la trasparenza di questa crisi politica”.
paolo cento sel
Però “sui contenuti c’è da lavorare: la prima parola che ha usato Grillo è stata ‘licenziamenti’ – sottolinea – Io invece penso che dobbiamo mettere al centro la parola ‘lavoro’, i diritti sociali e il nuovo welfare”. Secondo Cento ora la sinistra deve pensare a “un proprio candidato laico, popolare e di sinistra che parli a un campo vasto”, con l’obiettivo di raggiungere il ballottaggio. A quel punto, se le condizioni saranno quelle auspicate, sarebbe possibile un patto in funzione anti-destre con i pentastellati ma “solo se c’è un accordo di reciprocità, che è sostanziale”.