Sport

Vettel insulta Mattarella per le Frecce Tricolori: "Ha quasi cent'anni, non riesce a rinunciare a cose legate all'ego"

@Asia Buconi|

sebastian vettel

Una pioggia di critiche si è abbattuta sul pilota della Aston Martin Sebastian Vettel dopo il Gran Premio di Formula 1 di Monza. Il motivo? Il tedesco ha pronunciato parole poco lusinghiere nei confronti del presidente della Repubblica Sergio Mattarella (che era presente alla gara), in riferimento all’esibizione delle Frecce tricolori. Parlando al sito inglese Racefan.net, Vettel, noto per le sue posizioni ambientaliste, si è così espresso sul volo delle Frecce voluto da Mattarella all’inizio della gara: “Ha quasi cent’anni, quindi è probabile che faccia fatica a lasciar perdere questo tipo di cose legate all’ego”.

Sebastian Vettel contro Mattarella, presidente ACI: “Chieda scusa a Mattarella e a tutti gli italiani”

Parole pesanti e fuori luogo quelle di Vettel, che non sono piaciute ai più perché viste come una gratuita e indecorosa mancanza di rispetto nei confronti di una figura istituzionale stimata come quella del Presidente della Repubblica Mattarella. Il pilota tedesco, in verità, non ha mai nascosto quanto l’ambiente rappresenti per lui un tasto particolarmente sensibile: i suoi social sono pieni di articoli e link a sostegno della lotta al cambiamento climatico, senza contare che ieri è stato fotografato mentre arrivava al box a bordo di un monopattino elettrico.

Tra l’altro, la stoccata di Vettel non è stata rivolta solo a Mattarella, ma pure alla stessa Formula 1 che ha dato il consenso al volo delle Frecce Tricolori. Il pilota ha detto: “Se hai un obiettivo, allora non dovresti fare come fanno tutti i Paesi che trascurano il fatto che non lo raggiungerai. Dovresti attenerti a quello che hai detto. Ma il tempo lo dimostrerà”. Con queste parole, il pilota tedesco ha fatto riferimento al progetto Net-Zero Carbon, prefissato dalla società nel 2019, che vorrebbe ridurre l’impatto del carbonio sulla competizione.

Immediata la reazione di Geronimo La Russa, presidente dell’ACI di Milano, che ha così commentato l’uscita poco consona di Vettel: “Mi hanno sempre insegnato che il Presidente della Repubblica si ascolta e non si commenta. Soprattutto se sei ospite di un Paese straniero. Il sorvolo delle Frecce Tricolori sono un orgoglio italiano. E anche ieri a Monza – prosegue La Russa – si sono confermate una delle attrattive più attese e applaudite, confermate anche dalla marea di like che hanno ottenuto e continuano a ottenere sui social. Spiace che un ex campione del mondo sia scivolato su una polemica tanto inutile quanto pretestuosa. Non gli resta che chiedere scusa a Mattarella e a tutti gli italiani”.