Politica

Salvini contestato a Jesi: chi ha paura di Bella Ciao?

A sentire Salvini a Jesi è andata benissimo. Poi però esce fuori il video dei ragazzi che lo contestano cantando Bella Ciao. Davanti a un cordone di poliziotti

Ci risiamo: Matteo Salvini è senza parole. E anche noi. Secondo il Capitano a Jesi, nelle Marche il suo comizio è andato così:

salvini contestato a jesi

Folle oceaniche come se la cittadina fosse una metropoli, ovazioni, lancio di petali di rose…manca qualcosa? Sì. Come spessissimo accade in questo tour elettorale del Capitano mancano i contestatori. Che non erano dei pericolosissimi facinorosi ma dei ragazzi che hanno cantato in coro Bella Ciao, come ha mostrato Laura Boldrini:

salvini contestato a jesi 1

Cosa facevano quei ragazzi? Cantavano. Cantavano Bella Ciao, e mostravano i cartelli da loro preparati per contestare Salvini. E chi c’è davanti a loro? Un cordone di poliziotti. Come in tante altre occasioni. Per questo Salvini può fare i suoi video pieni di osanna. Chi ha paura di Bella ciao?

Leggi anche: Come Salvini strumentalizza la morte di don Roberto Malgesini per fare propaganda sugli immigrati