Politica

Il baratto del Comune di Roma: se sfalci ti regalo l’erba per il bestiame

pecore tosaerba

Chi garantirà nei mesi a venire lo sfalcio dei prati e dei giardini, potrà portarsi via l’erba per il bestiame. Il Messaggero racconta oggi il bando per la manutenzione di 28 parchi di Roma che vedrà alla luce a breve grazie alla Giunta Raggi:

Eccola qui l’ultima proposta elaborata a Palazzo Senatorio: invece che denaro, le aziende agricole – comprese i maneggi – potranno far proprio il fieno recuperato a patto di curare e pulire alcuni dei 44 milioni di mq di verde pubblico. È tutto scritto nell’ultimo avviso pubblicato dal dipartimento Ambiente dopo che le ultime gare sono andate deserte e c’è un Servizio giardini che non riesce a risalire la china del disastro (economico e di mezzi e attrezzi).

Bisogna comunque provvedere allo sfalcio dell’erba dai prati per non ritrovarsi completamente immersi in una jungla urbana. Ecco allora trovata la soluzione: «L’amministrazione capitolina intendere concedere a titolo gratuito – si legge nell’avviso pubblicato lo scorso 27 marzo – la concessione in uso temporaneo di terreni e/o aree di proprietà comunale o delle quali l’amministrazione ne ha la disponibilità, finalizzata alla raccolta di fieno e che consenta inoltre di assicurare l’ordine e la pulizia delle aree nonché alla prevenzione del pericolo di incendi ed evitare problemi di carattere sanitario legato all’abbandono incontrollato di materiali e macerie».

Le aree sono 28 e si concentrano tra il IV, V, VI, VII, IX, XI, XIV e XV Municipio (ovvero i territori con più metri quadri di verde).Si va dal parco d’Aguzzano a quello di Centocelle, dal parco degli Acquedotti a quello dei Pineto, passando per la Tenuta dell’Inviolatella Borghese ai parchi di Mostracciano, Casal Brunori, Orsa Maggiore, Valle Aurelia e tanti altri. A poter partecipare all’ultimo avviso le aziende agricole,zootecniche o maneggi, operanti all’interno della Regione Lazio, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio e «dotate di mezzi proprie/o a nolo (trattore, o falciatrice,carro caricatore o imballatrice).

Leggi anche: Perché è improvvisamente scomparsa la pagina Facebook di Mama Africa Onlus