Opinioni

A Roma non si fanno più multe?

multe roma

Quattroruote rivela la top ten delle città italiane che nel 2016 hanno incassato di più dalle multe. E le sorprese non mancano. Secondo la ricerca pubblicata dal mensile dedicato ai motori, a Roma non si pagano piu’ multe. Il dato sconcertante che svela Quattroruote riguarda la capitale: “a Roma i dati rilevano un crollo del 78% con un incasso del secondo semestre pari a poco meno di 1,2 milioni di euro. Un dato che ovviamente – secondo il mensile – lascia qualche dubbio e che ha due sole possibili spiegazioni: o i vigili, con la giunta Raggi, hanno smesso di fare verbali oppure qualche funzionario si è dimenticato di inserire i dati nel “cervellone”“. Da precisare che nel primo semestre dello stesso anno, quindi prima che si insediasse la giunta Raggi, gli incassi erano stati pari “31 milioni di euro”.

multe roma
Nella foto: la famosa panda dell’ex sindaco Marino

Più in generale, Milano si conferma, anche nel 2016, la capitale italiana delle multe. In base all’elaborazione realizzata da Quattroruote sui dati relativi allo scorso anno, nel 2016 Palazzo Marino ha incassato dalle sanzioni amministrative 157 milioni di euro. Rispetto ai dati dell’anno precedente però c’è un calo sensibile del 21,6%. Detto del crollo di Roma, che passa dal 2? al 5? posto nella classifica delle citta’ italiane che dalle violazioni del Codice della strada ricavano più soldi, Torino con 47 milioni di euro si colloca al 2? posto, Firenze al terzo e Bologna al quarto posto, entrambe oltre 34 milioni di euro. Altrettanto interessante e’ la top ten di Quattroruote che indica i ricavi “pro capite” ovvero la classifica delle citta’ in cui e’ piu’ alto il costo di ciascun verbale. Accanto a Milano che detiene anche questo podio con 116,78 euro, è la città di Padova ad occupare il secondo posto con 92,30 euro seguita a stretto giro da Parma con 90,78 euro. Seguono Firenze, Bologna, Lecce, Pisa, Treviso, Brindisi e Pistoia. Per Quattroruote si tratta di un dato importante ed in controtendenza: mentre la classifica dei ricavi assoluti e’ logicamente dominata dalle citta’ piu’ grandi, la top ten dei ricavi pro capite registra la presenza di ben cinque città con meno di 100 mila abitanti.