Politica

L’assessorato promesso (?) da Roberta Lombardi a Sergio Pirozzi

roberta lombardi sergio pirozzi assessore

Un assessorato a Sergio Pirozzi in caso di vittoria del MoVimento 5 Stelle alle Regionali del Lazio. La promessa da politico (di solito sono come quelle da marinaio) rimbalza oggi sui giornali, dal Messaggero al Fatto, e sarebbe stata fatta in occasione dell’incontro tra i due candidati dellagggente. Ovviamente è una promessa strategica – che fonti vicine a Pirozzi bollano come fake news –  perché la candidatura del sindaco di Amatrice va a pescare sì in parte nell’elettorato di centrodestra, ma in parte anche in quello del MoVimento 5 Stelle. Un assessorato ad hoc per la ricostruzione sarebbe l’offerta a Pirozzi, secondo notizie fatte circolare dallo staff della Lombardi. I contatti non preludono tuttavia ad alcun ticket: le agenzie che riportavano la notizia precisavano però che il M5S, sul piano nazionale come sul piano locale, resta fermo nella sua contrarietà a qualsiasi alleanza elettorale. Insomma, c’è un’alleanza ma non c’è, vedete questo coniglio? È un cavallo, che diamine, non ci vedete?

sergio pirozzi matteo salvini

L’offerta a Pirozzi potrebbe però avere ripercussioni sulla corsa per la carica di governatore nel Lazio se e soltanto se l’ex allenatore dell’Urbetevere ritirasse la sua candidatura e indicasse il voto a Roberta Lombardi, che così, senza quarti incomodi, potrebbe correre più convintamente contro Zingaretti considerando l’oggettiva debolezza della candidatura di Stefano Parisi nel Lazio. Una promessa per dopo le elezioni e in caso di vittoria invece sarebbe difficile da mantenere in ogni caso. D’altro canto quando in Piemonte Fassino disse di aver perso a causa del voto disperso nelle liste di Grillo, l’allora leader del M5S rispose molto giustamente che avrebbe potuto ritirarsi Fassino lasciando campo libero a loro, così avrebbero vinto. Alla stessa maniera potrebbe fare Pirozzi: chiedere di ritirarsi a Roberta Lombardi e prometterle l’assessorato alle buone idee.