La macchina del funky

Roberta Lombardi e gli errori di Virginia Raggi

baby sitter roberta lombardi virginia raggi

Simone Canettieri sul Messaggero di oggi riporta una serie di frasi di Roberta Lombardi che critica Virginia Raggi per Piazza Indipendenza. Mentre Andrea Mazzillo scalda i motori per candidarsi in Regione Lazio, la deputata che potrebbe correre per il posto di governatrice

«Non si possono liquidare i fatti di piazza Indipendenza con una tifoseria tra di noi all’insegna del ‘viva i migranti’ o ‘viva la polizia’». Roberta Lombardi, deputata romana del M5S e sempre più papabile candidata alla Regione, in questi giorni ha assistito al derby interno tra Luigi Di Maio e Roberto Fico senzaschierarsi.
Anzi, da Lombardi arriva una posizione terza, e se si vuole inedita, nel dibattito su responsabilità e ricette. E soprattutto sulla comprensione del fenomeno. «Bisogna è il ragionamento della deputata grillina – mettere in fila i fatti e i protagonisti».
C’è sicuramente, sostiene, «un discorso di non gestione del fenomeno dei rifugiati che quindi è in campo al Governo e al ministro Minniti, poi abbiamo purtroppo una non gestione delle occupazioni che invece spetta al Comune, poi per continuare abbiamo avuto un poliziotto che ha detto un frase orribile e le forze dell’ordine che hanno gestito le operazioni come normalmente accade in caso di resistenza». Lombardi in queste ore ha pesato i silenzi, soprattutto per non ricadere nella facile dinamica «ecco sta parlando la nemica interna della Raggi».

roberta lombardi virginia raggi
La Lombardi non risparmia critica anche al prefetto: «Ma bisogna conoscere Roma e soprattutto il mondo e la politica che si cela dietro a questi spaccati, certi partiti che si nascondono dietro le occupazioni per vantaggi elettorali, che si propongono come salvatori della patria in cambio di consenso».