Politica

Renzi vuole Mara Carfagna in Italia Viva, ma Maria Elena Boschi…

renzi carfagna boschi

Matteo Renzi vuole Mara Carfagna per il progetto Forza Italia Viva e ieri lo ha detto pubblicamente. Ma Maria Elena Boschi non è entusiasta dell’idea. Lo racconta oggi Wanda Marra sul Fatto, registrando anche le perplessità della leader di Forza Italia al riguardo

“Io gliel’ho chiesto anche due giorni fa a Mara di venire con noi. Per ora non la convinco”, confessa Matteo agli amici. Perché oltre alle valutazioni politiche degli azzurri critici –per la serie: conviene andare in Italia Viva? E se sì, quando e come farlo per contare di più? In caso di voto anticipato, Renzi può garantire un seggio? E ha senso fare da stampella a questo governo o a uno simile? –ci sono pure le questioni personali.

In questo caso, una guerra tra donne: quando la Boschi è diventata capogruppo alla Camera, il commento di Mara è stato: “Perché dovrei andare in un partito in cui potere e visibilità sono tutti per un’altra?”. Dal canto suo Maria Elena non è affatto entusiasta all’idea di accogliere Mara, una che può decisamente farle ombra.

mara carfagna 1

Invece, venerdì a invitare a cena la Carfagna è stato Silvio Berlusconi. Una mozione degli affetti per convincerla a non andare da nessuna parte, né con Giovanni Toti, come sembrava quasi deciso, né con l’ex Rottamatore. “Chi va con Renzi, sceglie la coalizione perdente”, ha ribadito ieri.

Al netto delle aspirazioni di “Matteo”, quello che sta accadendo è che ci sono una serie di truppe in movimento. Che soppesano vari e diversi progetti. In Senato, i forzisti critici col sovranismo, che pensano che non si possa morire salviniani (ma neanche renziani senza una convenienza precisa) sono Schifani, Cangini, Mallegni, Causin, Dal Mas, Sandra Lonardo, Barbara Masini, Causin, Raffaele Fantetti. Alla Camera, tra gli altri, Renata Polverini, Alessandro Cattaneo, Matteo Perego.

Leggi anche: Il post su Liliana Segre che deve stare «a casetta»