Sport

Renata Voracova, la tennista no vax bloccata in Australia come Djokovic

Renata Voracova, tennista 81esima nel ranking Wta, si è vista negare il visto di ingresso in Australia per gli stessi motivi di Novak Djokovic

renata voracova australia djokovic

A fare compagnia a Novak Djokovic nel Parker Hotel di Melbourne c’è anche Renata Voracova, tennista all’81esimo posto nel ranking Wta, anche lei non vaccinata e anche lei vistasi negare il visto per sbarcare in Australia. Originaria della Repubblica Ceca, la donna è stata bloccata dalle autorità di frontiera al suo arrivo. Lo riferiscono media locali. La 38enne specialista di doppio avrebbe presentato, come Novak Djokovic, un’esenzione dal vaccino basata sul fatto che avrebbe avuto il Covid negli ultimi sei mesi. A differenza del numero uno al mondo, lei era già entrata in Australia lo scorso mese giocando un torneo di allenamento, presentando un’esenzione approvata da Tennis Australia. Una fonte governativa a conoscenza del caso ha confermato ad Abc che la Voracova è stata informata dai funzionari dell’Australian border force che presto dovrà lasciare il Paese.

Renata Voracova, la tennista no vax bloccata in Australia come Djokovic

I diplomatici cechi sono in contatto con la giocatrice 38enne. Aveva già giocato un match in coppia con la polacca Katarzyna Piter, perso in due set nel WTA di Melbourne 2 contro la coppia formata dall’olandese Lesley Pattinama Kerkhove e dall’australiana Arina Rodionova. “Abbiamo presentato una nota di protesta alle autorità australiane attraverso l’ambasciata di Canberra e chiediamo loro di spiegare la situazione – ha affermato Aneta Kovarova del dipartimento di Stato ceco – tuttavia Renata Voracova ha deciso di rinunciare a un’ulteriore partecipazione all’Australian Open a causa delle limitate possibilità di allenamento e di lasciare l’Australia. Le nostre ambasciate in Australia la stanno assistendo nell’espletamento delle formalità per l’uscita dal Paese”.