Trend

Quello che non avete capito sul post di Eleonora Brigliadori su Covid e Matrix

neXt quotidiano|

Brigliadori

L’eterno ritorno. Nelle ultime ore, le piattaforme social si sono riempite di screenshot che riportano un post pubblicato da Eleonora Brigliadori. L’attrice, già al centro delle polemiche per i suoi deliri sulla pandemia, parla del Covid come fosse Matrix, utilizzando termini privi di senso e di contesto. Si tratta, però, di un post Facebook pubblicato diversi mesi fa (era il gennaio del 2021) e non recente. Anche se le sue idee sul tutto non sembrano essere cambiate di una virgola. Questo il post che sta facendo, oggi, il giro dei social.

Eleonora Brigliadori e il suo delirio negazionista, ma risale a gennaio

Questa è la prima parte del Brigliadori pensiero:

“Ma veramente credete che tra un po’ terminerà il progetto CO VI D 19/25? E credete veramente che quando terminerà si tornerà ad una vita normale? Forse non avete compreso che non esiste alcuna pan-demos ma solamente esiste, ed è in atto, il progetto transumanista che ha bisogno di creare false flag per portare l’umanità ad accedere nella nuova realtà computerizzata quantistica dove il gregge sarà diventato pila per far vivere AI ossia la realtà informatica mentre il corpo biologico sarà stato retroevoluto mediante i retrovirus iniettati con le vacci-nazioni. Tutte le nazioni dovranno entrare in questa nuova realtà”.

Si tratta solo della porzione di un post quasi infinito, fatto di strampalati deliri negazionisti e cospirazionisti. Perché il finale, non presente in quello screenshot, tocca vette ancor più irraggiungibili per l’essere umano:

“Mi auguro che quelli che capiscono il progetto globalista si svincolino al più presto dalle catene del ricatto economico e comincino a considerare la terra come organismo vivente”.

Quel post è reale. Anzi, era reale. È stato pubblicato da Eleonora Brigliadori lo scorso 15 gennaio, ma ora la stessa attrice lo ha cancellato (o, più semplicemente, è stato segnalato a Facebook che ha provveduto a rimuoverlo – come buona parte dei post pubblicati su quella bacheca social – perché ricco di fake news). Lo si evince dall’articolo scritto in merito da Radio 105 il 18 gennaio scorso.

Il redattore aveva inserito l’embed di quel post delirante che, ora, non è più disponibile. Ma tutto quel delirio su Covid e Matrix è reale. Frutto della mente complottista di Eleonora Brigliadori.

(foto IPP/Gianluca Rona)