Opinioni

E il PD minaccia diffide… per le pagine fan del PD

Matteo Richetti, responsabile della comunicazione del Partito Democratico, sta perdendo la pazienza per le pagine Facebook non-ufficiali che inneggiano al Partito Democratico sullo stile di Matteo Renzi News, di cui abbiamo parlato ieri. In uno status Richetti cita proprio le due pagine di cui abbiamo parlato ieri, PD 2018 e Democratici 2018, chiedendo loro di rimuovere il simbolo ufficiale e sottolineando che se non recepiscono il concetto passerà alle diffide:

Non so chi gestisca pagine come PD 2018 e Democratici 2018, ma vorrei chiedere loro di considerare che la comunicazione del PD ha decisamente un altro tono e un altro stile. Chi vuole dare una mano è il benvenuto, ma cerchiamo di non farci del male da soli. E poi vorrei che il simbolo del PD apparisse solo sui materiali ufficiali del PD, senza che ci sia bisogno di diffide o altri gesti antipatici.

matteo richetti pd democratici 2018
Come mai Richetti si è arrabbiato? Un paio d’ore fa Francesco Laforgia, capogruppo alla Camera di MDP, si era arrabbiato per questa card su Massimo D’Alema pubblicata dalla pagina PD 2018:
pd 2018 democratici 2018
E subito dopo l’uscita di Richetti entrambe le pagine –  PD 2018 e Democratici 2018 – sono state cancellate o rese invisibili. Da Richetti i commenti concordano tutti con lui:
pd 2018 democratici 2018 1
Ma a quanto pare la smentita di Richetti non è servita a molto:
richetti pd
EDIT: Dopo la sospensione della pagina, Pd 2018 ritorna (le colline sono in fiore):
pd 2018

Leggi sull’argomento: PD 2018 e Democratici 2018: piccoli Matteo Renzi News crescono

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano