Fact checking

Quelli che giustificano la violenza se è sugli immigrati

colonia immigrati

Voxnews, il noto sito di notizie razziste spesso e volentieri inventate di sana pianta ha pubblicato ieri un pezzo nel quale accusa – senza nominarlo mai – il nostro giornale di “giustificare gli stupri” avvenuti a Colonia. Il riferimento è a questo pezzo qui dove spiegavamo come la notizia riguardasse il fatto che – secondo alcuni giornali – ad essere gli autori delle molestie e degli stupri fossero “bande di immigrati” quando in realtà nei rapporti non si fa alcuna menzione alla presenza di “immigrati” ma di individui di origine straniera (che non è sempre sinonimo di immigrato né tanto meno di rifugiato). Il che non equivale a giustificare gli stupri, a negarne l’esistenza, a giustificare le violenze e le molestie e tanto meno a fare il debunking di quello che è successo a Colonia. Si è trattato, più semplicemente, di far notare come la notizia sia stata riportata in modo distorto da alcuni giornali quando né la polizia né il sindaco di Colonia hanno parlato di immigrati. Ma questo ovviamente è un particolare che a persone come il signor Gianni Togni/Togno/Tognoli – ovvero l’autore senza nome di Voxnews – probabilmente non vale nemmeno la pena di spiegare.

voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 1
Il globo terrato…

Tutte le volte che Voxnews.info e Giovanni Tognoli hanno giustificato il ricorso alla violenza

In Germania, e non solo la vicenda, come prevedibile, viene strumentalizzata per dire che gli immigrati, soprattutto quelli che sono arrivati negli ultimi tempi nel paese (capite quindi perché il riferimento agli immigrati era importante da spiegare?) sono un pericolo sociale. Nessuno di coloro che fa queste affermazioni ha una diretta conoscenza dei dati di fatto. L’unica fonte attendibile è la polizia tedesca che – naturalmente – ha deciso di andare avanti con i piedi di piombo per non esacerbare gli animi. Ad oggi gli inquirenti hanno formulato diverse ipotesi, una addirittura riguardante una nota gang criminale locale che utilizzerebbe le molestie sessuali come strumento diversivo per poter rapinare le vittime. Ad ogni modo le indagini sono ancora aperte, le testimonianze delle vittime (perché delle vittime ci sono state) sono lì e siamo in attesa delle risultanze delle indagini. Fa sorridere che ad accusarci di giustificare la violenza sia proprio Voxnews. Un sito che nella violenza, quella subita e quella perpetrata, ci sguazza da anni, spesso inventando notizie clamorosamente false. A volte Giovanni Tognoli si inventa addirittura di terribili minacce da parte di “islamici” nei suoi confronti. Chissà cosa succede se applichiamo lo stesso metro di giudizio del signor Tognoli e di Voxnews.info. Scopriamo ad esempio che incendiare un centro di accoglienza per migranti (tra l’altro minorenni) non è un reato, è resistenza
voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 3
Anche bruciare moschee, se sono i patrioti corsi a farlo, è resistenza
voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 5
Oppure che incendiare auto altrui, se di proprietà di immigrati, è un atto legittimo quando si cerca lavoro, ma la cosa è ancora riprovevole nelle banlieue
voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 4
È giustificare la violenza e minimizzare l’omicidio e commentare una notizia del genere
voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 2
dicendo:

I carabinieri stanno cercando di ricostruire la dinamica anche per capire chi abbia sparato. Occupatevi di arrestare i criminali, non di perseguire chi difende la propria casa, i propri cari e la proprietà dagli invasori.

Anche sparare, con una pistola “trovata in un bosco” a due immigrati che ti rigano l’auto è concesso e perfettamente giustificabile:
voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 6
Se poi uno uccide un rom “perché sporca” per Gianni Tognoli la notizia diventa l’epica storia del giustiziere che voleva vendicarsi dei furti subiti, poco importa che la vittima non avesse precedenti penali:
voxnews nextquotidiano colonia stupri capodanno - 7
Impariamo quindi che nel personale codice di procedura penale in possesso di Giovanni Tognoli lo stupro, le molestie sessuali e il furto di meloni (coincidenze?) sono reati gravi, mentre l’omicidio (di un immigrato) è una sciocchezzuola, un incidente di percorso di quelli che capitano spesso quando si ha da difendere la propria identità. Ma il problema ovviamente è Nextquotidiano che “giustifica gli stupri di Colonia”. Sarebbe come dire che questo manifesto è vero.stupri colonia voxnews - 1