Q&A

Niente Reddito di Cittadinanza se non ti vaccini?

decadenza reddito di cittadinanza vaccinazioni obbligatorie - 5

All’interno del decreto recante Disposizioni urgenti in materia dei Reddito di Cittadinanza c’è un articolo che sta facendo infuriare e preoccupare i no/forse/free&boh vax. Si tratta di uno degli articoli che stabilisce i criteri di decadenza dal sussidio. Tutti sanno che si può perdere il diritto al RdC se non si accettano le tre proposte di lavoro, nessuno o quasi sapeva che è prevista la sospensione ed eventualmente la perdita totale del Reddito anche nel caso il percettore venga meno agli impegni previsti nel Patto per l’inclusione sociale.

Davvero se vuoi il Reddito di Cittadinanza devi fare i vaccini?

Il comma 9 dell’articolo 8 del decreto stabilisce infatti che in caso di «mancato rispetto degli impegni previsti nel Patto per l’inclusione sociale relativi alla frequenza dei corsi di istruzione o di formazione da parte di un componente minorenne ovvero impegni di prevenzione e cura volti alla tutela della salute, individuati da professionisti sanitari» vengano irrogate le seguenti sanzioni: la decurtazione di due mensilità al primo richiamo; la decurtazione di tre mensilità al secondo richiamo; la decurtazione di sei mensilità al terzo richiamo ed infine la decadenza dal beneficio in caso di ulteriore richiamo.

decadenza reddito di cittadinanza vaccinazioni obbligatorie - 1

Non si parla esplicitamente di vaccinazioni obbligatorie ma solo di rispetto degli impegni previsti dal Patto per l’inclusione sociale. L’articolo 4 del Decreto definisce l’ambito del Patto per il lavoro e del Patto per l’inclusione sociale che riguarda ad esempio: «attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale, di completamento degli studi, nonché altri impegni individuati dai servizi competenti» ma anche a «interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà». Insomma nessuna traccia di obblighi vaccinali.

Cos’è il Patto per l’Inclusione Sociale

Allo stesso tempo però si fa esplicito riferimento al fatto che se all’interno del nucleo familiare del beneficiario ci sono componenti minorenni ci saranno ulteriori impegni di prevenzione e cura volti alla tutela della salute che saranno individuati da professionisti sanitari. Il fatto che l’obbligo vaccinale sia previsto per tutti i cittadini all’interno della fascia 0-16 anni, che i vaccini siano uno strumento di prevenzione e tutela della salute fa pensare a molti antivaccinisti e free-vax che in questo modo si voglia introdurre una specie di ricatto: il Reddito di Cittadinanza in cambio dell’impegno a far fare le vaccinazioni.

decadenza reddito di cittadinanza vaccinazioni obbligatorie - 2

Da un lato sarebbe perfettamente logico: una legge dello Stato stabilisce l’obbligatorietà delle vaccinazioni pediatriche fino ai 16 anni di età. È comprensibile che lo Stato che eroga il sussidio chieda a chi lo riceve di non infrangere la legge. Non solo perché c’è una multa da pagare, non solo perché fino ai sei anni non si possono iscrivere i figli al nido o alla scuola dell’infanzia ma soprattutto perché la Costituzione impone l’obbligo di tutelare la salute pubblica e uno Stato degno di questo nome non può accettare che persone che ricevono il Reddito di Cittadinanza, pagato coi soldi degli italiani, possano ottenere un lascia passare per essere superiori alla legge e alla Costituzione.

decadenza reddito di cittadinanza vaccinazioni obbligatorie - 3

Non è però chiaro che cosa entrerà a fare parte del Patto. Ad esempio c’è chi fa notare chi si tratta dei corsi di prevenzione per gli infortuni sul lavoro, se non fosse che si parla di “minorenni”. Visto che riguarda attività socialmente utili all’interno dei Comuni la definizione degli ambiti del Patto di Inclusione Sociale è in capo ai Sindaci. C’è poi il riferimento normativo all’articolo 7 del decreto legislativo n. 147 del 2017 che parla ad esempio di interventi di sostegno socio-educativo domiciliare, assistenza domiciliare socio-assistenziale e sostegno alla genitorialità ma non di vaccinazioni obbligatorie.

decadenza reddito di cittadinanza vaccinazioni obbligatorie - 4

Secondo le varie declinazioni dell’antivaccinismo invece il Decreto è concepito in modo da lasciare margine di manovra per poter sanzionare (ed eventualmente escludere) i percettori del RdC che si rifiutano di fare i vaccini ai figli. Per tutti costoro è un vero e proprio ricatto legalizzato, e c’è già chi pensa di chiedere il conto a Di Maio, alla ministra Grillo e al vicepremier Salvini. Ma al di là delle possibili interpretazioni del Decreto non serve alcun ricatto sul Reddito di Cittadinanza per rendere obbligatori i vaccini: la Legge Lorenzin – che è ancora in vigore nonostante le promesse da campagna elettorale – rimane una legge dello Stato e in quanto tale dovrebbe essere rispettata.

Leggi sull’argomento: I finti siti del Reddito di Cittadinanza